4 DICEMBRE

Referendum, un No “abusivo”

Dopo le sezioni del Pd imbrattate, nella notte sono comparsi nei viali di Torino centinaia di manifesti contro Renzi. "C'è chi punta a invelenire il clima", accusano i segretari Morri e Gariglio che chiedono al sindaco Appendino di rimuovere le affissioni

Sono comparsi nella notte, a poche ore dall’inizio del silenzio elettorale e dall’apertura dei seggi, una raffica di manifesti “abusivi” su alcuni corsi di Torino con frasi ingiuriose indirizzate a Matteo Renzi. Così, dopo che alcune alcune sedi del Pd sono state imbrattate con scritte ingiuriose, il clima referendario si fa rovente e dal Partito democratico arriva un appello perentorio alla sindaca Chiara Appendino perché faccia rispettare la legalità. Episodi che ieri erano stati censurati con “sdegno” anche da Sergio Chiamparino: “Mi auguro che rimangano casi isolati e che i responsabili siano presto individuati”. “C’è chi punta a invelenire il clima della consultazione popolare; l’affissione – dice il segretario del Pd torinese Fabrizio Morri -  è totalmente illegale perché fatta in spazi abusivi e senza alcun riferimento agli autori, oltre a incitare all’odio politico. 

Sul manifesto il fotone del premier e la scritta: “Per mandare a casa Renzi basta un No”, con l’invito per la manifestazione degli antagonisti a Roma il 27 novembre (sarà avanzato qualche manifesto). E ancora: “Lanciamogli un avvertimento. O dopo il referendum se ne va lui o lo cacciamo noi”.  

“Una situazione – prosegue Davide Gariglio, segretario regionale del partito – che l’amministrazione comunale e il Comando della polizia municipale non può ignorare. Diversi cittadini hanno già segnalato le affissioni abusive, senza ricevere alcuna risposta. “Chiediamo  alla sindaca Appendino - concludono Morri e Gariglio – considerato che detiene la delega alla sicurezza urbana, non solo di condannare il vile gesto ma che dia immediatamente indicazioni per la rimozione dei manifesti”.

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    14:23 Venerdì 02 Dicembre 2016 Anacletorossi Libertà di pensiero...

    Trovo piu accaniti i toni delle accuse che i manifesti...sarà una mia impressione...

Inserisci un commento