SLIDING DOORS

Con Renzi a loro insaputa


	Con Renzi a loro insaputa

Scoppia il caso in Piemonte: pubblicati gli elenchi dei comitati di Italia Viva e rispettivi coordinatori, ma molti di loro sono rimasti nel Pd. Da Torino alle altre province: ecco cos’è accaduto

Diventare un attivista di Italia Viva a propria insaputa. Finire a guidare uno dei tanti comitati del partito di Matteo Renzi senza aver mai abbandonato il Pd. È quanto accaduto ad alcuni militanti i cui nomi sono improvvisamente comparsi sul sito della nuova creatura dell’ex premier. Figurarsi le telefonate: “Dunque sei passato dall’altra parte?”, “Certo, almeno potevi dircelo” e giù le giustificazioni di chi quel Rubicone del centrosinistra non l’ha mai varcato, rimanendo fedele alla nuova Ditta 2.0 di Nicola Zingaretti. Per esempio l’ex sindaco di Moncalieri Roberta Meo risulta coordinatrice del comitato di Italia Viva “Crescita Torino 3”, ma in realtà non è mai andata via dal [...]

Leggi l'articolo
CAMERA CON RISSA

Tiramani nella caciara anti Mes

Il deputato piemontese della Lega tra i protagonisti dell'indegna gazzarra a Montecitorio: tra gli spintoni si è fatto avanti avvicinandosi minaccioso ai banchi del governo prima di essere "placcato" - VIDEO


	Tiramani nella caciara anti Mes
11:31 Giovedì 28 Novembre 2019

C’era anche il deputato leghista e sindaco di Borgosesia Paolo Tiramani tra i protagonisti dell’indegna gazzarra scoppiata ieri sera a Montecitorio a proposito del Mes

TRAVAGLI DEMOCRATICI

I fassiniani riattaccano la corrente

Archiviato "Futuro democratico" con cui il Lungo ha governato il Pd piemontese nei cinque anni da sindaco di Torino. Tra scissioni e addii un drappello di reduci si riorganizza in AreaDem. Nei prossimi giorni il battesimo con Franceschini


	I fassiniani riattaccano la corrente
07:00 Mercoledì 13 Novembre 2019

L’ultima scissione è avvenuta all’indomani delle elezioni regionali, quando l’area che fa riferimento a Raffaele Gallo ha congelato i rapporti con Mauro Laus: ognuno per la sua strada in un quadro ormai in costante dissoluzione

FIANCO SINISTR

"Il partito di Renzi non è un dramma, ma noi non siamo all'uscio del Pd"

L'alleanza con il M5s e i suoi probabili effetti a livello locale. Ne parliamo con Fornaro, capogruppo alla Camera di LeU e tra gli artefici del governo giallorosso. Con i grillini possibili convergenze alle Comunali, al secondo turno


	"Il partito di Renzi non è un dramma, ma noi non siamo all'uscio del Pd"
07:40 Domenica 15 Settembre 2019

“Il Paese ha bisogno di tutto, meno di un Ds punto zero”. A scacciare l’immagine di un ritorno a uno dei due genitori del Partito Democratico non è il renziano di turno

GIALLOROSSI

Ressa Pd per un pugno di posti

Impazza il totosottosegretari. Parlamentari ed ex in corsa per una poltrona al governo. Crescono le quotazioni di Borghi e Lepri, stabili Gribaudo e Giorgis. Sgomitano Borioli e Bobba. La rappresentanza di genere e il bilancino delle correnti

18:00 Lunedì 09 Settembre 2019 0

Se Dario Franceschini e Vincenzo Spadafora, i due ministri incaricati da Pd e M5S di sistemare tutte le caselle dei circa quaranta sottosegretari più un manciata di ministri, si dice abbiano staccato i telefoni per arginare la q [...]

BERLUSCONES

Pd-M5s "matrimonio d'interesse"

La forzista Porchietto spara bordate sul nascente governo giallorosso: uniti dall'odio per l'avversario, l'attaccamento alle poltrone e i cascami dell'ideologia veterocomunista. Ma intra i berlusconiani si fa largo il fronte di chi vorrebbe sostenere il nuovo esecutivo

22:00 Lunedì 26 Agosto 2019 0

Un matrimonio d’interesse, dei due contraenti non certo dell’Italia. “Se alla fine nascerà il Governo giallorosso ci sarebbe da sorridere, non ci fosse di mezzo il futuro del nostro Paese – commenta così il deputato di Forza Italia Claudia Porchietto la [...]

QUIRINALE

Governo, Fornaro (LeU): "È quasi fatta"

18:45 Lunedì 26 Agosto 2019 0

Il deputato piemontese della sinistra è ormai un veterano delle consultazioni al Colle. L'alleanza giallorossa sembra prossima al traguardo, ma visti i tempi tutto può succedere. "Serve una svolta sui contenuti più che sui nomi"

SACRO & PROFANO

"Senza dialogo non c'è bene comune"

16:30 Sabato 24 Agosto 2019 0

Alla vigilia del Sinodo delle chiese metodiste e valdesi che si svolge in piena crisi di governo, il moderatore uscente Bernardini sottolinea la necessità del confronto per contrastare una società incattivita. "Restiamo umani e ragioniamo"

O CAPITANO, MIO CAPITANO

Molinari mostra i muscoli al centrodestra

15:20 Venerdì 23 Agosto 2019 0

Il diktat del segretario piemontese e capogruppo della Lega alla Camera: "Fratelli d'Italia e berlusconiani dovranno adattarsi al nostro programma. Salvini non pensa a una coalizione a tre ma vuole inglobare anche forze nuove. Ed è lui il leader"

CAPOLINEA

Addio a Conte, senza rimpianti

07:00 Mercoledì 21 Agosto 2019 0

La fine di un governo se non ostile di certo non amico del Piemonte. Quattordici mesi da dimenticare nelle parole dei senatori Laus, Malan, Marino e Pichetto. Ora corsa contro il tempo per difendere i principali dossier: area di crisi e Metro 2 di Torino, Asti-Cuneo

NEMICI CARISSIMI

Governo modello Chiappendino

07:30 Lunedì 19 Agosto 2019 0

Ma quale Ursula, è l'ircocervo subalpino la vera matrice di un'ipotetica alleanza tra M5s e Pd. Quell'entente cordiale tra la grillina Appendino e il dem Chiamparino ha anticipato la svolta nazionale. E non a caso il nome dell'ex governatore circola tra i possibili ministri

RETROSCENA

Tutti bogianen davanti al caos

07:30 Martedì 13 Agosto 2019 0

In attesa di vedere la piega che prenderà la crisi di governo e capire quali riposizionamenti ne conseguiranno, tra i politici nostrani prevale la cautela. Da destra a sinistra nessuno (per ora) si muove

PALAZZI ROMANI

Sanità, il Piemonte conta meno

07:20 Martedì 23 Luglio 2019 0

L'ex assessore Saitta impallinato da grillini e leghisti vede sfumare la presidenza dell'Agenzia nazionale del farmaco. Il suo successore rivendica il coordinamento del comparto in Conferenza delle Regioni ma viene stoppato da Emilia-Romagna e Veneto

PALAZZI ROMANI

Molinari ad alzo zero su Toninelli

18:17 Venerdì 19 Luglio 2019 0

Salvini chiede la testa del titolare delle Infrastrutture, Conte lo difende e allora scendono in campo i dioscuri leghisti di Camera e Senato. Per il segretario piemontese del Carroccio il "Signor No" è inadeguato e va giubilato. Via al rimpasto?