Monge
MERITOCRAZIA A 5 STELLE

Grillino scomunicato finisce a Montecitorio

La storia di Formichella, diffidato dall'ex comico genovese a utilizzare simbolo e nome del partito. Lui si adopera per far eleggere la Bechis e lei lo arruola tra i collaboratori parlamentari. E i curricula? E le selezioni online per premiare i migliori? VIDEO

Beppe Grillo lo scomunica, la neo parlamentare gli offre un lavoro. E’ il caso curioso di Agostino Formichella e la deputata portinaia Eleonora Bechis, diventata cittadina onorevole dopo  un inatteso exploit alle parlamentarie di dicembre, a quanto pare propiziato proprio da alcuni esponenti del Movimento 5 stelle che erano stati esclusi dalla competizione. Tra questi, Formichella, Raffaella Fanelli e Maurizio Penna che prima della competizione ricevono dal blog dell’ex comico genovese una diffida ufficiale all’utilizzo del simbolo, sotto la spinta del capogruppo al Consiglio comunale di Torino Vittorio Bertola e del Movimento torinese.

 

Insomma, fuori dai giochi, pare anche a causa di evidenti violazioni al codice etico che gli stessi grillini candidati si erano dati. I tre rientrano, però, dalla finestra, sostengono ventre a terra la Bechis e lei li ricompensa appena mette piede a Montecitorio. In particolare Formichella, appena promosso suo assistente personale nei lavori parlamentari. On line scoppia la polemica: “Questa è la meritocrazia tanto propagandata dai grillini?” si chiede un’attivista. Perché allora i parlamentari hanno lanciato la raccolta on line di curricula per assumere i collaboratori se poi hanno preso gli amici porta voti? Dopotutto il curriculum di Formichella non pare pullulare di lauree e master, anzi. Tra i suoi punti di forza, sembra ci sia la conoscenza del giapponese e le capacità nel campo della musica. A noi piace ricordarlo così, quando, prima della scomunica di Grillo, era in lizza per un posto a Roma. Ecco il video

 

 

 

print_icon

12 Commenti

  1. avatar-4
    13:27 Lunedì 20 Ottobre 2014 Agostino F. Rettifica

    Io Agostino Formichella, non sono mai stato oggetto, come espressamente chiarito dai legali di Beppe Grillo, di un provvedimento che mi impedisse l’uso del simbolo o che lo limitasse in altro modo. Qualunque affermazione contraria in merito è diffamatoria.

  2. avatar-4
    23:30 Domenica 02 Giugno 2013 cylone71 CV minimizzato

    se è vero che nel cv non ci sono lauree e master, dire che i punti di forza siano il Giapponese e la musica mi sembra volutamente riduttivo, per screditare. Il link c'è, il giornalista è formalmente corretto. Ma marcia sul fatto che nessuno andrà a leggerlo, tanto la maggioranza giudica per partito preso

  3. avatar-4
    16:11 Giovedì 30 Maggio 2013 Pico De Gattis concordo con dace

    la storia si ripete eccome! e solo gli stolti non capiscono! mauro campo è un attivista della prima ora...si candida prima alle regionai------> segato, comunali di cuneo-------------->segato, parlamentarie grilline purtroppo finì troppo indietro per passare...candidato papabile a collaboratore di Fabiana dadone ha detto di no, perchè poverino 2000 al mese erano troppo pochi per andare a roma..tutto sommato però tra tutti è ancora fra i pochi dotati di un minimo di cervello...

  4. avatar-4
    10:16 Giovedì 30 Maggio 2013 dace74 la storia si ripete

    mwcampo..fate tenerezza se non fosse che leggendovi(grillini)si rivedono "pari pari" le dichiarazioni dei berluscones di beneamata memoria:santanchè,vito,capezzone...per un punto debole trovato c'è sempre il giornale di regime,la notizia distorta,l'escamotage dell'ultimo secondo(siamo alla semantica,voi siete alla frutta se la difesa si basa sulla definizione grammaticale di "collaboratore")...la realtà è ben triste:vi siete fatti votare con promesse di rivoluzione,avete scoperto che è come vincere al lotto prendersi un seggio in parlamento e,umanamente parlando,vi siete ben guardati dal dire che forse vi eravate sbagliati,ci siete e ci volete far cedere che va tutto bene,che il codice etico è rispettato.la fine della storia è semplice:un ex comico caduto in disgrazia si è rinnovato con un signore "alternativo" di nome Casaleggio(e dal passato un po oscuro)fondando un movimento e promettendo soluzioni mirabolanti...la differenza è che wanna marchi l'hanno ingabbiata,voi altri avete capito che in politica in italia si può dire e fare di tutto tanto l'italiota medio ci cascherà sempre(distratto da signorine e pallone).

  5. avatar-4
    18:33 Mercoledì 29 Maggio 2013 democrazia stelle cadenti

    Condivido quanto scritto da Pico. Aggiungo che questi deputati e senatori grillini improvvisati, catapultati a Roma senza alcun percorso politico e gavetta, non solo non dovrebbero guadagnare ma anzi dovrebbero pagare per ricoprire impropiamente simili cariche senza sapere nulla e senza alcuna esperienza amministrativa. Altro che 10.000 euro al mese! Ma andate a casa per favore o, se volete far politica, iniziate a fare i consiglieri comunali spesso gratuitamente partendo dal basso.... L'arroganza di questa gente è la controprova che iniziare un percorso dall'apice crea solo dei piccoli presuntuoselli vuoti i e non delle persone serie e responsabili utili al paese.

  6. avatar-4
    18:27 Mercoledì 29 Maggio 2013 gig la solita storia

    si predica bene e poi si razzola malel'M5S si sta dimostrando un flop......troppa cagnara troppa boria troppi incapaci troppe lamentele troppo grillo dipendenti......... e troppo immobilismo........scongelatevi......

  7. avatar-4
    17:40 Mercoledì 29 Maggio 2013 mwcampo Ma che c'entra? E' il collaboratore personale, non lo staff!

    Il solito articolo volutamente distortivo della realta'. Il collaboratore personale, anche detto portaborse, se lo sceglie il parlamentare e lo paga coi soldi che riceve a tal fine direttamente. Non c'entra nulla con gli staff dei gruppi parlamentari per i quali si e' proceduto coi curriculum e anche contestando la percentuale di "garantiti" da liste obbligate del Parlamento. Un po' di onesta' intellettuale!

  8. avatar-4
    16:25 Mercoledì 29 Maggio 2013 Pico De Gattis ah si?

    e quale sarebbe la filosofia grillina? pepppeeee.. ducie ducie..ah nnnnobis! ma per favore!

  9. avatar-4
    15:04 Mercoledì 29 Maggio 2013 Vilmo Come direbbe peppegrillu...

    ...è la solita Italia del "tengo famiglia"...

  10. avatar-4
    14:43 Mercoledì 29 Maggio 2013 nelbeneenelmale Caro Pico

    il problema più grande per i grillini è la selezione dei loro candidati infatti il problema in piemonte era già emerso con Biolè! Devono aver la forza di non fare entrare quelli che con la filosofia grillina non c'entrano nulla.

  11. avatar-4
    12:09 Mercoledì 29 Maggio 2013 Pico De Gattis non è di sicuro la peggiore

    adesso è venuta fuori lei, ma c'è chi ha fatto e fa ben di peggio, sempre dei piemontesi 5 stelle... c'è chi per esempio come la castelli, scibona e della valle ha fatto del proprio lavoro (sempre pagato da noi) una campagna elettorale durata due anni e mezzo... e ora pigliano più di 10.000 euro al mese in barba a tutte le dichiarazioni fatte in campagna elettorale (2500 al mese sto paio di ...)...e io pago! e i tontoloni tutti giù a votarli per ottenere magari briciole inconsistenti di favori...bleah..spiffero andate a vedere chi hanno assunto questi altri...! vomito totale!

  12. avatar-4
    11:57 Mercoledì 29 Maggio 2013 nelbeneenelmale Che brutta storia

    e così i grillini (almeno una parte di loro) dimostrano di essere uguali a tutti gli altri partiti. Io ti porto tot voti, tu mi assumi.

Inserisci un commento