Bandi europei, un corso per ottenere fondi

Nuove opportunità per ottenere finanziamenti a livello locale, nazionale ed europeo: tanto per i soggetti di diritto privato, imprese, associazioni, cooperative e fondazioni, quanto per i soggetti di diritto pubblico, scuole, biblioteche, università, Asl. Se il tradizionale accesso al credito bancario ha ormai raggiunto i più bassi livelli di erogazione degli ultimi anni, i bandi di finanziamento rappresentano un settore in positiva controtendenza rispetto al quadro economico generale.

 

Proprio per sfruttare a pieno queste opportunità, la Had-Have a dream, società di consulenza e progettazione rivolta al sostegno e alla valorizzazione delle piccole e medie imprese oltre che degli enti pubblici e non profit, organizza un corso di formazione in blending learning finalizzato ad apprendere le tecniche e i metodi necessari a rispondere ai bandi. Il meeting si terrà dalle 14 alle 18 di venerdì 10 maggio 2013 e dalle 9 alle 18 di sabato 11 e 25 Maggio, presso gli spazi della Cooperativa sociale Progetto Muret di via Virle 21 a Torino.

 

Gli esperti di Had-Have a dream si rivolgono direttamente a quanti si occupano o intendono occuparsi della presentazione di domande di finanziamento per gli enti non profit o per il settore pubblico. Inoltre, la formazione è aperta anche a giovani imprenditori e neolaureati interessati a comprendere i meccanismi e i segreti della progettazione.

 

Il corso si aprirà con una lezione dedicata agli “strumenti per l’ideazione del progetto” e, secondo la filosofia didattica dell’iniziativa, proseguirà con un’esercitazione di gruppo. Il secondo giorno, invece, i temi trattati saranno “la pianificazione delle attività”, “la compilazione del formulario e la stesura del piano di budget”. Nelle due settimane successive i partecipanti proseguiranno il percorso in FAD, per chiudere con la terza giornata che sarà dedicata a “Interpretare il bando”, per conoscere tutte le informazioni necessarie per la costruzione di una scheda di sintesi, e alla “Valutazione del progetto”, per meglio comprendere quelle che sono le necessità e le aspettative delle commissioni giudicatrici.

 

“L’obiettivo – continuano i docenti del corso di formazione – è quello di ottenere i rudimenti necessari per presentare una domanda che superi l’esame di ammissibilità e quindi di costruire un progetto che concretizzi le proprie possibilità di successo”. Le schede di iscrizione possono essere presentate fino al 3 maggio 2013 e per qualunque informazione su costi e modalità di pagamento si può contattare la segreteria organizzativa al numero telefonico 339.88.16.049.

print_icon