Fratelli d’Italia, “Piemontarie” un successo

“Un successo insperato che dimostra che nel centrodestra è arrivato il momento di voltare pagina, che i cittadini non vogliono più scelte calate dall’alto e che hanno voglia di partecipare”. Così il portavoce regionale di Fratelli d’Italia, Agostino Ghiglia, commenta i risultati delle ‘Piemontarie’, le consultazioni on line del partito che hanno visto 1518 persone votare per 29 candidati in 4 province, 15 dei quali entreranno nelle liste di Fdi per le prossimei regionali. Dieci per la provincia di Torino, tra cui il candidato più giovane, Roberto Maggio, tre per la lista di Cuneo e uno rispettivamente per Alessandria e Novara, dove è stato votato l’unico candidato con un’esperienza politica alle spalle, il parlamentare Gianni Mancuso. “Questo voto – ha detto Ghiglia – dimostra che se avessimo fatto le primarie di coalizione avremmo avuto decine di migliaia di elettori, rivitalizzando un centrodestra che in Piemonte, è asfittico. Abbiamo dato una lezione di democrazia e ne siamo orgogliosi. A differenza dei grillini i nostri candidati hanno firmato una carta dei valori il che significa che condividono i nostri valori”.

print_icon