COMUNE DI TORINO

Gtt, l’ad Barbieri vicino al capolinea

Dopo gli accertamenti sulla sua posizione, Fassino sarebbe orientato a stoppare il rinnovo del manager al vertice dell'azienda dei trasporti. Pesa la consulenza da 160 mila euro. Un caso analogo all'Atm milanese. Interpellanza generale in Sala Rossa

La posizione dell’amministratore delegato di Gtt Roberto Barbieri è sempre più traballante. Ora c’è quasi tutta la maggioranza in Sala Rossa a chiedere spiegazioni al sindaco Piero Fassino sulla presunta incompatibilità dell’ex parlamentare diessino con la carica al vertice del Gruppo trasporti torinese. Il primo cittadino non ha ancora firmato il decreto di nomina e, secondo fonti attendibili all’interno di Palazzo Civico, starebbe seriamente pensando alla possibilità di stoppare la designazione.

 

Secondo il regolamento del Comune di Torino, infatti, la posizione di Barbieri sarebbe incompatibile con la carica di amministratore delegato. All’articolo 2, comma “e” viene specificato che «non possono essere nominati o designati quali rappresentanti della Città di Torino presso enti, aziende ed istituzioni coloro i quali siano in qualsiasi modo in rapporto di dipendenza, partecipazione o collaborazione contrattuale o professionale con l'ente, azienda o istituzione cui si riferisce la nomina o designazione».

 

Pesa la consulenza per scouting finanziario affidata da Gtt a Barbieri e grazie alla quale il manager napoletano ha ottenuto 160 mila euro annui oltre all’indennità 60 mila euro più 30 mila di premio. In tutto 250 mila euro all’anno. A sostenere sin dall’inizio questa battaglia è stato il consigliere democratico Luca Cassiani (foto) che ha presentato un’interpellanza generale firmata da 13 colleghi della maggioranza. Inoltre, per maggiore scrupolo, ha richiesto un parere del segretario generale di Palazzo Civico Mauro Penasso, il quale, a quanto risulta allo Spiffero, starebbe esaminando attentamente i documenti e potrebbe dare un parere negativo. C’è anche un precedente giuridico analogo, all’Atm di Milano.

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    13:21 Venerdì 21 Giugno 2013 mammaitaliana Ma quale Scounting...

    " Scouting finanziario ".. ma quando mai!!! Barbieri sa di cosa si tratta?? Non credo , considerato che finanziatori non ne ha trovati e il comune di Torino ora vende GTT.Poi il Pd torinese e nazionale deve stare attento quando parla di "Scouting""" già, non gli viene mai bene!!!

Inserisci un commento