COMPAGNI CHE SBAGLIANO

Depredato il supermarket di lady Scibona

Sabato scorso durante la manifestazione No Tav si è verificato un assalto al Carrefour di Bussoleno, dove lavora la moglie del neo senatore grillino. Il movimento prende le distanze dall'azione: "Non solo per il gesto in sé, ma per l’arroganza e la prepotenza"

Un atto di vandalismo che nuoce alla causa. È stata bollata come “cretinismo autolesionista” l’azione di un gruppo di militanti No Tav che sabato pomeriggio, durante il corteo in Valsusa, hanno depredato il supermercato Carrefour di Bussoleno. Chissà, forse volevano emulare la “spesa proletaria”, parecchio in voga nei ruggenti  anni Settanta, quando un manipolo di compagni si staccava dalla sfilata e provvedeva a fare incetta di merce nei negozi che si trovavano sul percorso della manifestazione. “Non ha capito nulla”, sentenziano i capi del movimento condannando in una nota l’episodio, “chi ha compiuto questo gesto non può definirsi No Tav o portare questa bandiera. Chi ha compiuto questo gesto può solo essere allontanato dal movimento”. Di più, “non ha capito nulla. Non solo per il gesto in sé, ma per l’arroganza e la prepotenza con il quale è stato compiuto - aggiungono - riteniamo non gradite in questa terra e nella nostra lotta queste persone. In particolare a Bussoleno, paese simbolo della lotta No Tav, non possiamo neanche lontanamente pensare che questi tristi episodi si ripetano e invitiamo pertanto chi si fosse macchiato di questa infamia a non calpestare più questa terra”. Il movimento sottolinea che “siamo una comunità e nessuno viene lasciato indietro, nessuno viene abbandonato o lasciato solo; per questo motivo esprimiamo tutta la nostra vicinanza e la nostra solidarietà alla ditta e ai suoi dipendenti”. Tra i quali, guarda caso, c’è la moglie del neo senatore grillino Marco Scibona. Lui è in prima fila a ispezionare il cantiere e a guidare la protesta e i suoi commilitoni provvedono a saccheggiare il supermarket della consorte. Ma la vicenda assumerebbe tratti inquietanti se la decisione del direttore di non provvedere a denunciare l'episodio alle autorità giudiziarie fosse dovuta ai timori di possibili ritorsioni.

 

print_icon

8 Commenti

  1. avatar-4
    11:55 Giovedì 28 Marzo 2013 mork mork

    li avete voluti ....adesso ve li tenete Mork

  2. avatar-4
    11:33 Giovedì 28 Marzo 2013 Vilmo Tranquilli...

    ...tra qualche mese peppegrillo, il "belladdormentato" Vito Crimi, Marco Scibona e tutti i cittadini 5 Stelle eletti alla Camera e al Senato distribuiranno il redditto minimo di 1000 euro al mese così anche i NoTAV potranno andare a far la spesa passando dalla cassa.

  3. avatar-4
    08:55 Giovedì 28 Marzo 2013 unliberista arroganza e prepotenza

    invece occupare l'autostrada, distrugere le recinzioni del cantiere, minacciare sindaci pro-TAV e loro familiari, danneggiare i mezzi delle aziende che lavorano al cantiere,... non sono anche questi gesti di arroganza e prepotenza? non solo verso un soggetto privato, ma verso la collettività.

  4. avatar-4
    08:32 Giovedì 28 Marzo 2013 EnricoB le merci e le persone

    Vorrei sottolineare lo scandaloso strabismo dei NO TAV. Quando personaggi discutibili arrivano da fuori della Val Susa e vanno a assaltare il cantiere di Chiomonte, colpendo e ferendo con fionde, sassi e razzi i rappresentanti delle forze dell'ordine, costoro sono salutati dai NO TAV come gloriosi combattenti impegnati in una buona causa. Quando gli stessi o simili personaggi rubano due scatolette di tonno e qualche confezione di yogurt, allora il loro è un gesto deplorevole. Massacrate pure le persone, quindi, ma guai a voi se toccate la merce, quella è sacra.

  5. avatar-4
    00:39 Giovedì 28 Marzo 2013 italosandri INUTILE PIANGERE SUL LATTE VERSATO .. AL SUPERMERCATO

    Chi si somiglia si piglia ....

  6. avatar-4
    00:08 Giovedì 28 Marzo 2013 francescomatto che clima in valle!

    purtroppe quello che scrive il giornalista è tutto vero, il direttore che conosco ha preferito non denunciare il fatto ma scrivere a un sito. io non sono favorevole al tav ma l'aria che tira dalle nostre parte non è proprio bella. francesco

  7. avatar-4
    23:59 Mercoledì 27 Marzo 2013 marinograndi ????

    Sai leggere?

  8. avatar-4
    23:48 Mercoledì 27 Marzo 2013 claudiagriglio mi vergogno

    Mi vergogno che voi abbiate omesso, nall'occhiello del titolo, parte di una frase che, completa, recita invece: "non SOLO per il gesto in sè, ma etc". L'assenza di quel "solo" è molto faziosa e scorretta per un giornalista serio. Mi vergogno per la vostra chiusura del pezzo in cui non è la notizia a parlare ma gratuite illazioni fatte senza sapere nemmeno cosa pensa il gestore dell'esercizio. Unitamente a queste considerazioni mi vergogno per non aver visto-capito cosa stava succedendo ai margini del corteo e per aver ospitato tra noi persone incapaci di capire (oltre che ladre).Claudia Griglio

Inserisci un commento