LA CASTA

Cresce lo stipendio dei consiglieri regionali

Paradossalmente l’abolizione del vitalizio fa lievitare la busta paga degli eletti a Palazzo Lascaris: 1.600 euro in più a testa. La denuncia del Movimento 5 stelle che torna all’attacco sui tagli ai costi della politica: “Fate come dice Renzi”

I tagli ai costi della politica? Fanno lievitare le buste paga dei consiglieri. Strano a credersi, eppure è quanto accaduto nel Consiglio della Regione Piemonte, dove gli “eletti” si sono ritrovati circa 1.600 euro in più di stipendio rispetto alla scorsa legislatura.

 

A denunciarlo sono gli esponenti del Movimento 5 stelle Davide Bono e Giorgio Bertola. L’impennata deriva dall’abolizione dei vitalizi e quindi dal conseguente mancato versamento da parte dei consiglieri del 25% delle proprie indennità che serviva proprio per garantirsi la pensione. Con l’abolizione dei vitalizi, approvata nella scorsa legislatura, ma valida a partire da quella in corso, la quota che prima veniva versata ora finisce direttamente sul conto corrente dei consiglieri. Scherzi della contabilità pubblica. A supporto di quanto dicono i grillini pubblicano on line due buste paga di Bono, l’unico della formazione pentastellata a sedere su banchi del parlamentino regionale sia in questa che nella passata legislatura. Nella busta del 15 aprile scorso l’importo lordo era di 15.139.665 euro (7.819 netto), lievitato a 16.801.015 (8.677 netto) in quella del 16 luglio. Tanto basta per far tornare alla carica i seguaci di Beppe Grillo sul taglio ai costi della politica: «E' a questo punto urgente l'approvazione di una nuova legge – scrivono in una nota -. Noi l’abbiamo già pronta e, come promesso in campagna elettorale, si accompagnerà all’istituzione di una misura per il reddito minimo garantito in Piemonte – affermano Bono e Bertola -. Proponiamo di ridurre fortemente lo stipendio dei consiglieri regionali (a 4500 euro netti al mese) e comunque non oltre lo stipendio del sindaco del Comune capoluogo di Regione (come vorrebbe Renzi), di eliminare l’indennità di fine mandato e di eliminare il vitalizio anche per coloro i quali lo stanno già percependo». Difficile che tali sforbiciate possano bastare per garantire il reddito minimo, ma certo sarebbe un ulteriore segnale di redenzione da parte dei protagonisti di Rimborsopoli e dintorni.

 

Certo, finora qualcosa è stato fatto: l’abolizione dei vitalizi, i cui benefici arriveranno gradualmente a partire dalla fine della legislatura in corso, il giro di vite sui rimborsi, l’azzeramento dei fondi destinati ai gruppi, il taglio delle indennità dei singoli consiglieri, ma per i grillini è solo la punta dell’iceberg. «Abbiamo sottoposto le nostre idee al Pd che però continua a nicchiare – afferma Bertola allo Spiffero – eppure alcune delle nostre proposte sono quelle che già Renzi ha proposto per tagliare i privilegi dei politici». Versione respinta dal capogruppo democratico Davide Gariglio, il quale risponde piccato: «Dopo aver scritto bisogna anche leggere le risposte. Alla proposta del M5S ho risposto immediatamente. Il Pd è senza alcun dubbio per il contenimento dei costi della politica, ci siamo presi un impegno preciso in campagna elettorale che intendiamo mantenere: abbassare le  indennità dei consiglieri regionali e abbattere il costo dell'intera macchina burocratica. La proposta dei grillini non è distante dalle nostre intenzioni, bisogna solo discutere su alcuni aspetti tecnici».

 

Tra i primi atti del suo mandato da presidente del Consiglio Mauro Laus ha dato un’altra significativa sforbiciata alle dotazioni per il personale passate da 62mila a 58mila euro per ogni consigliere con un risparmio complessivo di 2,1 milioni di euro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


print_icon

19 Commenti

  1. avatar-4
    13:57 Domenica 07 Settembre 2014 moschettiere Avete centrato

    Gastone, paparozzo, avete centrato il problema e mi unisco con piacere. Il problema è proprio questo: non possiamo dimenticare che i politici sono stati eletti. Se è vero, come è vero, che esistono i giochi delle segreterie e pertanto la proposta politica in termini umani è artefatta, ossia i cittadini possono scegliere solo in una rosa preconfezionata, è anche vero che SE NON VOTASSERO il sistema salterebbe. Infatti l'unica cosa che veramente temono i politici è l'astensione. Più della sconfitta elettorale. Ma loro contano sull'ingenuità della gente e sul fatto che quasi tutti si allineano al pensiero comune. Non se ne uscirà facilmente, inutile illudersi. È la logica della prevalenza del cretino...

  2. avatar-4
    16:42 Martedì 26 Agosto 2014 Lonesome George leggo solo ora ... mio Dio

    scaricati ora gli stipendi del CSI ne conosco personalmente almeno 3 mio Dio, aiutaci chissà le partecipate cosa saranno ..poveri figli nostri

  3. avatar-4
    21:21 Mercoledì 13 Agosto 2014 gastone MA CHI CONTINUA A VOTARLI??

    MA CHI CONTINUA A VOTARLI???? IL PUNTO E' SOLO QUESTO, SE FORZE MISTERIOSE CONTINUANO A CONVINCERE I GONZI CHE IN MAGGIORANZA LI VOTANO E' INUTILE QUALUNQUE PROTESTA

  4. avatar-4
    21:03 Venerdì 01 Agosto 2014 bisio donato donati ladroni

    bastano pochi caratteri ladri

  5. avatar-4
    14:33 Venerdì 01 Agosto 2014 pippoepluto come paghiamo con i nostri soldi i Dirigenti e Direttoti del CSI

    questo è l'indirizzo dove è pubblicato lo stipendio del Direttore Generale del CSI, occorre aggiungere AUT0 di Lusso, Benzina illimitata, assicurazione sanitaria aggiuntiva a quella dei Dirigenti del commercio, pc, telefono ecc.http://trasparenza.csi.it/web/csi/incarichi-amministrativi-di-verticequesto è l'indirizzo dove sono pubblicati gli stipendi degli altri Dirigenti del CSI, anche per loro occorre aggiungere AUT0 di Lusso, Benzina illimitata, assicurazione sanitaria aggiuntiva a quella dei Dirigenti del commercio, pc, telefono ecc.http://trasparenza.csi.it/web/csi/dirigentiSommate, stipendio, variabile, e valorizzate i benefit e vi renderete conto dei costi dei soli vertici di una delle TANTE e troppe partecipate, buon lavoro

  6. avatar-4
    17:30 Giovedì 31 Luglio 2014 sandro.aa Illustrissimo dott. Gariglio

    Cito dall'articolo: "...Davide Gariglio, il quale risponde piccato: «...ci siamo presi un impegno preciso in campagna elettorale che intendiamo mantenere: abbassare le indennità dei consiglieri regionali ...bisogna solo discutere su alcuni aspetti tecnici»". Ebbene vorrebbe il dott. Gariglio fornirci la proposta del PD confrontandola con quella dei 5 Stelle ed evidenziando gli "aspetti tecnici" da discutere. Stando a quanto promesso da tutti i partiti nella recente campagna elettorale non dovrebbe essere difficile approvare CONSISTENTI tagli (diciamo max. 5000 Euro netti a Consigliere) entro un mese e con maggioranza più che bulgara. Anche per il tipo di "contratto" basta utilizzare uno di quelli già disponibili, es. Co. co. co con tutte le clausole già pronte (trattenute, pensione, ecc.)

  7. avatar-4
    16:48 Giovedì 31 Luglio 2014 Cat l'osservatore@

    sarei il primo ad essere felice nel non dover massimizzare! Purtroppo e, ripeto, purtroppo non riesco a trovare eccezioni fra eletti, nominati e dirigenti pubblici. Se qualcuno ha situazioni positive in tal senso le metta in evidenza!

  8. avatar-4
    15:53 Giovedì 31 Luglio 2014 l'osservatore Cat @

    assurdo è massimizzare tutti e tutti, eletti nominati e dirigenti pubblici

  9. avatar-4
    15:38 Giovedì 31 Luglio 2014 Katerpillar Non distraetevi

    Ripeto: LEGGETE CON ATTENZIONE l'anagrafe degli eletti sul sito del consiglio Regionale.Soffermatevi sulle candide faccie dei consiglieri e assessori del PD. Sono accessibili per ora. Scaricate i cedolini di luglio e conservateli.Una vera sinistra, col portafoglio ben saldo a destra.TUTTI A CASA

  10. avatar-4
    14:12 Giovedì 31 Luglio 2014 Cat emolumento adeguato e dignitoso??

    Forse non capisco ma sono stufo di queste motivazioni per mascherare i soliti, vomitevoli, assurdi e incredibili privilegi! Cosa vuol dire adeguato emolumento?? Tanti politici, consiglieri, direttori di ASL e direttori di partecipate hanno fatto (e continuano a fare!!) danni incalcolabili sulla nostra pelle. La stra-maggioranza di questi personaggi sappiamo benissimo che ricoprono tali incarichi non per capacità, esperienza ma solo per gli "aiutini" dei soliti noti!! Di dignitoso vedo ben poco in questi personaggi; arrivano ai vertici di aziende..fanno danni, il più delle volte commettono illegalità di ogni tipo e poi cambiano destinazione con buone uscite da capogiro!! Io credo non ci sia la giusta percezione della situazione attuale: l'esasperazione cresce...cresce e notizie come queste non passano inosservate. 1600 euro sono per molti uno stipendio e non l'aggiunta vergognosa a compensi assolutamente ingiustificati. Prima dimostrino con risultati il loro buon operato e poi si può parlare di emolumento adeguato e dignitoso. Per ora sono solo ed esclusivamente soldi rubati ai cittadini!!

  11. avatar-4
    13:40 Giovedì 31 Luglio 2014 rosarossaperte provincia?

    il problema non sono le cifre inse di questi stipendi ma l'assenza totale di controllo sulla produttivita' e l'assenza di responsabilita' sui mancati obiettivi. Guadagni chi produce ricchezza e la distribuisce svolgendo cosi' anche un ruolo sociale. Ma che ruolo hanno questi signori? far debiti, come Chiamparino?A proposito di stipendi, perche' quelli dei consiglieri provinciali non sono ancora disponibili in web nonostante la conclamata chiusura dell'ente? Quanto guadagnavano gli inutili assessori della Provincia?

  12. avatar-4
    12:03 Giovedì 31 Luglio 2014 l'osservatore res publica

    le persone che si impegnano a rappresentarci devono godere di un' emolumento adeguato e dignitoso alla funzione che pro tempore svolgono. Nell'ambito regione vi sono stipendi assai più consistenti anche numericamente, cito ad esempio e senza nulla loro contestare che gli oltre 300 pediatri massimalisti operanti nella sola Torino prendono singolarmente un emolumento superiore al consigliere regionale. Onde evitare che la res publica la possano praticare solo i maggiorenti o i lobbisti o i disperati, non demoliamo ulteriormente le possibilità di accesso alle funzioni elettive per il buon padre di famiglia. Altra cosa è la dovuta attenzione su cosa fanno e la costante moral suasion su chi abusa della nostra fiducia .

  13. avatar-4
    10:23 Giovedì 31 Luglio 2014 Katerpillar Visto con i miei occhi

    Andate a vedere i cedolini disponibili sul sito del consiglio cominciando da quelli salvati da rimborsopoli che oggi hanno tutto il potere in mano. Ad esempio guardate questo link http://www.cr.piemonte.it/cms/organizzazione/amministrazione-trasparente/organizzazione/anagrafe-degli-eletti/sezione-i-consiglieri-regionali/10/86-davide-gariglio/cedolini.html Hanno scippato la vittoria a Grillo e sono passati all'incasso. Ma il bello deve ancora venire. TUTTI A CASA!

  14. avatar-4
    09:50 Giovedì 31 Luglio 2014 belle basette 6 firme false ma stipendi veri, però!

    No comment.

  15. avatar-4
    08:33 Giovedì 31 Luglio 2014 topogigio E lo stipendio dei Direttori di ASL e partecipate!

    cari grillini, voi che potete....(gli altri possono ma non vogliono), fate conoscere gli stipendi dei Direttori delle partecipate (CSI in primis), noterete che quello dei consiglieri risulterebbe ancora onesto e molto al di sotto. Farete capire come la spending review nata qualche anno fa, non è servita a nulla se non ad ingrassare sempre gli stessi. Il caso dell'aumento citato in questo articolo è solo un esempio. In ultimo una domanda: è normale che un Direttore di una generica partecipata guadagna di più del proprio padrone (governatore, sindaco o presidente che sia)??

  16. avatar-4
    22:46 Mercoledì 30 Luglio 2014 paparozzo buffoni

    ....e che li vota!!!!!! Prima o poi ci sveglieremo da questo coma politico !Vergogna.

  17. avatar-4
    22:33 Mercoledì 30 Luglio 2014 Eliseo Che tristezza...

    Non c e niente da commentare.... Purtroppo....

  18. avatar-4
    21:25 Mercoledì 30 Luglio 2014 ultramitica se non altro ci sono i grillini

    che normalmente servono a poco, nel senso propositivo che dovrebbe avere la politica, ma arginano le furbate dei politici di lungo corso che in campagna elettorale s'impegnano e, quando votati, con l'identica leggerezza si disimpegnano

  19. avatar-4
    18:31 Mercoledì 30 Luglio 2014 rosarossaperte buffoni

    stipendi che non prevedono alcuna responsabilità.... va male la legislatura...e chi se ne frega; fanno un buco finanziario ... e chi se ne frega; la sanità non funziona ...mica pagano Saitta o Chiamparino; il Comune ha debiti miliardari...Chiampa dice di esserne orgoglioso.... questa è la politica, oltretutto di sinistra, tanto c'è sempre quel cretino di contribuente che paga per tutti.

Inserisci un commento