DIRITTI & ROVESCI

Mensa, esenzione solo ai bimbi italiani

Lega, Fratelli d'Italia e FI di Alessandria propongono di concedere agevolazioni solo agli alunni "nel cui stato di famiglia sia presente almeno un cittadino italiano o comunitario”. L'assessore: “Non ho parole”. Cattaneo (Pd): “Credono di stare nell'Illinois”

Si direbbe la solita minestra riscaldata sui fornelli della Lega, ricetta “fora di bal”, non fosse che a cucinarla si sono pure aggiunti i Fratelli d’Italia e Forza Italia. Capita ad  Alessandria dove tre consiglieri di minoranza, Emanuele Locci (Fd’I), Roberto Sarti (Lega) e Maurizio Sciaudone (FI) sulla questione mense scolastiche hanno tirato fuori un coniglio dal cilindro che ha avuto l’effetto di un gatto inferocito tra i banchi della maggioranza: “per avere l’esenzione dal pagamento dei pasti gli alunni delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado, residenti nel comune di Alessandria devono avere nello stato di famiglia un cittadino italiano o comunitario”. Per gli altri bambini, nisba. Ovvero gli alunni extracomunitari residenti nel capoluogo mandrogno se non hanno la mamma o il papà italiano o almeno di un Paese della Ue, nessuna esenzione. Questo il succo dell’emendamento che, non appena presentato, ha fatto strepitare indignato l’assessore alle Scuole Maria Teresa Gotta - “Non credo a quello che ho sentito” - e la maggioranza al completo.

 

Lo scorso annoi erano 65 sono i bambini che hanno potuto fruire dell’esenzione. Di questi, 35 stranieri e 29 italiani. Secondo gli esponenti del centrodestra solo questi ultimi avrebbero diritto a non pagare la mensa per questioni economiche. Gli altri no, a meno di avere un congiunto italiano o europeo. Il leghista Sarti, incassato il no della maggioranza, reitera la sua tesi su facebook dove scrive: “La giunta Rossa boccia un nostro emendamento che va nella direzione di tutelare i NOSTRI (scritto tutto in maiuscolo, ndr)  bambini per l’esenzione del pagamento della rette annuale e dei buoni pasto. Razzismo al contrario!”. Un altro membro della giunta, Mauro Cattaneo (Pd) scrive, sempre sul social network: “Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia (o dell’Illinois?) Locci ha appena proposto di togliere le esenzioni per motivi economici dal pagamento della retta del servizio di mensa scolastica ai bambini che non hanno almeno un familiare italiano o comunitario. Devo commentare?”.

print_icon

21 Commenti

  1. avatar-4
    13:03 Lunedì 24 Novembre 2014 Palmiro T. Fa bene signor sautisa...

    ...ad abbandonare la discussione con il codino tra le gambe perché il suo continuo vomitare bilioso pieno di insulti e (ora) minacce, senza mai rispondere nel merito, non serve, mi creda, a perorare la causa di tutti quelli ( e sono tanti...troppi...) che vivono sulle spalle dei poveracci anche e sopratutto utilizzando il peloso antirazzismo e la finta solidarietà sempre ben sovvenzionati da chi è costretto a pagare le tasse non avendo nulla in cambio . La lascio andare con una carezza sulla testolina ed un antico proverbio che per lei avrà uno speciale compito karmico: “Le maledizioni fanno come le processioni che tornano donde partono.”

  2. avatar-4
    14:45 Domenica 23 Novembre 2014 sautisa purtroppo

    Di persone come Lei in Italia ne abbiamo troppe. Siete veramente delle povere persone. Mi spiace ma dovreste imparare molte cose dagli extracomunitari onesti e con questo vorrei chiudere la mia discussione con Lei che già mi sembra logorato dalla sua lotta di razzista che vorrei guardare negli occhi per poter dire cose che non si possono scrivere. Le auguro tanta felicità e un futuro florido.

  3. avatar-4
    16:41 Sabato 22 Novembre 2014 Palmiro T. Di solito, signor sautisa, si “consiglia” ciò che si è già provato.

    Ma io non ho nessun interesse a certe pratiche mediche.Comunque noto che, tra una banalità da travet e l'altra, lei è passato dal “distrarre gli interessi della GdF ” al “distrarre la GdF” due concetti decisamente diversi. Bene, sono contento che lei abbia imparato qualche cosa...

  4. avatar-4
    09:02 Sabato 22 Novembre 2014 sautisa sig.palmiro t.

    Le consiglio un consulto medico, magari da silvioviale forse la possono aiutare. Purtroppo come lavoratore dipendente, non ho possibilità di distrarre la GdF...

  5. avatar-4
    18:08 Venerdì 21 Novembre 2014 Palmiro T. Perchè la GdF ha degli “interessi”? Ha un "tornaconto individuale" in tutto questo?...

    Ed io che ingenuo pensavo che la GdF facesse gli “interessi” degli italiani.Ho capito ,sautisa, che cosa lei ci vuole fare sapere: lei non vuole “distrarre gli interessi della GdF” e se ne frega degli interessi degli italiani. Bene. Verrebbe da dire: “Forse che qualcuno vive e campa grazie agli “interessi della GdF” a scapito degli interessi degli italiani?”Ma lascio la malafede (perché chi mal fa mal pensa) agli altri...io continuo a pensare che la GdF faccia l'interesse degli italiani e non il proprio o di quelli che potrebbero usarla come bastone...

  6. avatar-4
    18:06 Venerdì 21 Novembre 2014 Palmiro T. La grande ignoranza o malafede porta grandi mali. Schiavismo nell'età moderna [http://it.wikipedia.org/wiki/Schiavismo]

    In questo periodo iniziò a svilupparsi il traffico marittimo di schiavi africani destinati ai Paesi Islamici dove la schiavitù allora prosperava. Questa pratica avrebbe avuto maggior espansione in età moderna, dopo le grandi scoperte geografiche. Per esempio, nel 1430 gli spagnoli colonizzarono le Isole Canarie ed asservirono la popolazione locale, schiavizzandola.Il fenomeno della schiavitù conobbe un nuovo culmine tra i secoli XIV e XVII, e questa volta ne furono vittime i paesi dell'Europa. Arabi e turchi gestivano infatti un fiorente commercio di schiavi bianchi, commercio che si intensificò con l'espansione dell'Impero ottomano nel Mediterraneo. Interessati più al commercio degli schiavi che alle conquiste territoriali, i Turchi razziavano soprattutto le coste dell'Italia, ma anche della Spagna e dei paesi slavi, rapendo e riducendo in schiavitù le popolazioni locali....Oggi la schiavitù è una condizione formalmente illegale in tutto il mondo occidentale, fatto sancito tramite l'adozione, da parte delle Nazioni Unite, della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, avvenuta nel 1948. Il mondo islamico si è rifiutato di aderire a questa Dichiarazione e ne ha una sua propria, la Dichiarazione islamica dei diritti dell'uomo, e nel mondo islamico la schiavitù è di fatto praticata...

  7. avatar-4
    09:31 Venerdì 21 Novembre 2014 sautisa mi ripeto

    Forse i sigg. Moschettiere, Palmiro T. e Apote non hanno ancora compreso: avete mai sentito parlare di quei signori ITALIANI (lo dico urlando....) che hanno vari tipi di esenzione per reddito salvo poi avere ricchezze non indifferenti. Basta con questi discorsi di bassa lega! O forse è un modo per distrarre gli interessi della GdF?

  8. avatar-4
    08:42 Venerdì 21 Novembre 2014 ordalia2013 OBAMA COMUNISTA?

    La maggior parte degli extracomunitari proviene da paesi oggetto per secoli di sfruttamento violento da parte dei nostri avi. Onestà intellettuale è anche ricordare cosa abbiamo fatto con le colonizzazioni e la tratta degli schiavi. L'inclusione però è una "convenienza" di noi occidentali, se leggete i giornali vi accorgereste perché. Capisco però che se Obama sana 5 milioni di immigrati a voi venga il sospetto che lo faccia perché, come dice il vostro mentore di Arcore, è abbronzato.

  9. avatar-4
    23:06 Giovedì 20 Novembre 2014 Palmiro T. O mi nusniur...ci mancava la “quasi-parabola”.

    E quindi popolo di miscredenti tremate perché è finalmente giunto tra di noi il “Nuovo Messia”.Presto vedrete il dottor Viale camminare sulle acque del Po dispensando parabole e elargendo patenti di razzismo a tutti coloro i quali non riesce a rispondere argomentando le sue massime.Chi sa a quale abbondanza acquisita nella catena di chi sa quale amminoacido è riferibile il delirio di onnipotenza. Delirio che dovrebbe rispondere almeno al Quinto comandamento in attesa di un interpretazione “ad usum sinistri piddini” da parte del compagno Benigni.Comunque vedo che la politica non risponde MAI! Per mancanza o eccesso di aminoacidi, forse.Eppure le domande sono semplici: A) Chi paga? B) A chi si toglie? C) Con il nuovo catasto e la prima casa contata nell'ISEE quanti bambini italiani avranno l'esenzione e quanti la perderanno? E che tipo di razzismo sarebbe questo appena descritto? Non ci vuole poi una grande scienza a rispondere, ma solo l'introvabile e rara, di questi tempi, onestà intellettuale.

  10. avatar-4
    23:00 Giovedì 20 Novembre 2014 moschettiere Grazie Garibuia

    Mi dicono che usare il maiuscolo qui equivale ad urlare. E chi urla è una persona poco civile che ha pure perso il controllo di sè e del proprio povero argomentare. Nessun problema: è sempre utile che gli individui si palesino per quel che sono. La questione comunque resta. Il principio di equità (riconosciuto in molti paesi civili) è che chi ha contribuito potrà godere dei diritti che conseguono. Ma apprendo sempre di più (purtroppo) che esistono i Garibuia che sistemano gli extracomunitari negli alberghi a 3 stelle ma non trovano alloggio per le vittime delle alluvioni; i Garibuia che offrono una diaria di decine di euro ai clandestini ma non si preoccupano dei disoccupati e dei licenziati; i Garibuia che assumono i Rom come bidelli e lasciano a casa i nostri giovani... Questa è la giustizia di quelli che, alla faccia della loro democrazia sbandierata, urlano e cercano di imporre con la violenza la loro regola e la loro logica. Ora insultate pure, anzi per favore, coprite di violenti epiteti chi non la pensa come voi. Così tutti vi conosceranno meglio.

  11. avatar-4
    22:19 Giovedì 20 Novembre 2014 silvioviale APOTA

    Lei non deve essere mai stato in Australia, Svizzera, Canada, Nuova Zelanda e Sud Africa e non sa proprio come trattano i residenti e se fanno discriminazioni tra i bambini che vanno a scuola. Curioso che non abbia citato UK o altri paesi della UE.

  12. avatar-4
    20:44 Giovedì 20 Novembre 2014 ordalia2013 E ANDARE A RIPETIZIONE ?

    COME GIUSTAMENTE SCRIVE VIALE, LE ESENZIONI NON SONO A "NUMERO CHIUSO". SE UNA FAMIGLIA NE HA DIRITTO NE USUFRUISCE INDIPENDENTEMENTE DALLA SUA NAZIONALITA'.MA CERTO E' UN CONCETTO TROPPO DIFFICILE DA CAPIRE PER CERTE MENTI LIMITATE DAL VELENO DEL RAZZISMO.

  13. avatar-4
    20:10 Giovedì 20 Novembre 2014 apota .....viale e lo spettro dei razzisti!

    se in un momento di congiuntura come questo, si cerca di tutelare chi è regolare ed ha contribuito per il benessere del paese, è logica intelligente.Viale provi ad andare nei paesi civili come l'Australia,se danno tutto a tutti! Gli Australiani non si sentono certamente razzisti, se difendono il tenore di vita raggiunto e forniscono il welfare, mettendo in primo piano gli Australiani.Per non sentirci dare dei razzisti, quanti milioni africani pronti a partire, dobbiamo accogliere? Ah dimenticavo di chiedere al buonista Viale, quanti ne ospita a casa sua, visto che appartiene alla categoria dei benestanti?Provi, a farsi un giro in Australia, Svizzera, Canada, Nuova Zelanda, Sud Africa a vedere se entra chiunque e si dà tutto a tutti. Tutti stati razzisti, ovvio!

  14. avatar-4
    18:28 Giovedì 20 Novembre 2014 silvioviale MACCHÉ GIUSTIZIA, SIETE RAZZISTI.

    Le esenzioni sono decise sulla base del reddito e la famiglia di italiani con reddito basso contribuisce alla fiscalità generale come la famiglie di stranieri con lo stesso reddito. Lo stesso vale per le famiglie senza reddito. L'esenzione è un principio caritatevole di solidarietà verso bambini, per i quali è interesse comune è che frequentino le scuole. Non tolgono esenzioni agli italiani. Quella del nero è una metafora, quasi una parabola, con buona pace di Palmiro/Moschettiere/apota. Il razzismo sta proprio nelle vostre argomentazioni

  15. avatar-4
    10:28 Giovedì 20 Novembre 2014 apota macchè razzismo!

    è una questione di giustizia, nei confronti di chi ha contribuito anno dopo anno a creare un livello di società come il nostro, e che ha consentito di realizzare uno stato sociale che vede gli ultimi arrivati approfittarne. E' solo razionale equità.

  16. avatar-4
    10:04 Giovedì 20 Novembre 2014 sautisa scusate

    Sigg. Palmiro e moschettiere, siete andati a ripetizione da Borghezio e Buonanno? Come mai si va ogni giorno scoprendo che tantissimi hanno varie esenzioni per reddito salvo poi scoprire che sono grandi evasori?Qui non si tratta di razzismo verso altri ma di razzismo verso la propria intelligenza... suvvia!!!

  17. avatar-4
    00:18 Giovedì 20 Novembre 2014 moschettiere Ci vuole meno ipocrisia e più giustizia

    Tutti in fila a urlare razzisti. Complimenti. Nessun razzismo, ma giustizia. Il principio generale è che i diritti si acquistano avendo prima assolto ai doveri. Traducendo: chi non ha mai contribuito, non deve pretendere le agevolazioni. Ripeto, parlo in generale e non mi riferisco al caso specifico. Il razzismo, quello vero, è per esempio uccidere i bambini! Ma di questo nessuno si sdegna, nessuno si scandalizza. E anche qui tra le "belle voci scandalizzate" c'è cho ha le mani lorde di sangue. E ha il coraggio di parlare! Altro che carenza di aminoacidi, quella è vera barbarie!

  18. avatar-4
    17:14 Mercoledì 19 Novembre 2014 Palmiro T. Bah!...

    La proposta come al solito è stupida, ma leggendo e rileggendo l'articolo non ho trovato nessun riferimento al colore della pelle...e probabilmente quello in primo piano nella foto è Balotelli da piccolo (Balotelli: miliardario italiano noto per i suoi “atteggiamenti” a dir poco bizzarri probabilmente dovuti ad un eccesso di fenilalanina) o un ragazzino che cercherà di ripercorrere le orme del pedatore azzurro per arrivare a “introitare” almeno come un Okaka o un Ogbonna. Comunque il razzismo e il peloso antirazzismo sono le migliori armi di distrazione di massa per distogliere l'attenzione del popolino dalle cause reali che sono a monte di tutto questo.Una domanda mi giunge però spontanea: l'ISEE la faranno anche a quei "griffati" dell'EX-MOI che hanno cacciato i cattivi razzisti a colpi di “flash” scagliati dai loro Galaxy di ultima generazione o dai loro iPhone 6‎ oppure solo a chi si è sobbarcato trent'anni di muto per mettersi un tetto sulla testa?

  19. avatar-4
    14:20 Mercoledì 19 Novembre 2014 LorenzoV ANCHE NO

    Al posto di "proposte" come questa, sarebbe il caso che si facessero controlli più seri sugli ISEE presentati per ottenere riduzioni o esenzioni. Se ne vedrebbero delle belle.

  20. avatar-4
    12:18 Mercoledì 19 Novembre 2014 orsogrigio La putredine razzista

    la putredine razzista e fascista purtroppo cova ancora troppo spesso in molti dei "NOSTRI" concittadini (concittadini?)...

  21. avatar-4
    12:08 Mercoledì 19 Novembre 2014 silvioviale FENILALANINA

    Ci deve essere un deficit acquisito nella catena della fenilalanina. Suggerirei uno screening ormonale competo. Del resto,a fare i razzisti, c'è sempre qualcuno che ti supera in eccesso. La prossima proposta sarà di far pagare ai bambini neri la mensa dei bambini bianchi.

Inserisci un commento