POLITICA & GIUSTIZIA

Salvini, dal Tar una decisione normale

Alla vigilia dell'udienza, il leader della Lega si aspetta un “trattamento equo”, analogo a quello riservato un anno e mezzo fa a Cota: “Se le firme sono false, sono false per tutti”. Il caso del Piemonte è l'ultimo della seduta, il 25° del calendario

“Cosa mi aspetto domani dal Tar? Mi aspetto una decisione normale: se le firme sono false, sono false! Mi aspetto scelte normali, siamo in Piemonte, siamo nelle stesso Piemonte che ha punito le firme false l’anno scorso…”: lo ha detto Matteo Salvini rispondendo ad un ascoltatore di Radio Padania.

 

Chiamparino deve avere la sindrome Renzi, ovvero la stessa confusione nel fare dichiarazioni, dice una cosa e dopo il contrario. Domani c’è la sentenza del Tar sulle firme e vediamo se la giustizia è uguale per tutti…”, ha ribadito il leader del Carroccio, conversando con gli ascoltatori di Radio Padania, alla vigilia della pronuncia del Tar sulla vicenda delle firme in Piemonte. ”Domani vediamo se esiste una giustizia in Italia – ha aggiunto – perché se delle firme sono false lo sono anche se sono state raccolte per un candidato di sinistra…”.

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    19:01 Mercoledì 08 Luglio 2015 brizo La legge è uguale per tutti

    Se la legge non è uguale per tutti non vedo cosa ci sarebbe da stupirsi ma solo avere le idee molto chiare su come poi comportarsi.Ho fiducia che "la legge è uguale per tutti" non sia una chimera ma sia arrivato il momento di dimostrarlo.Stiamo a vedere.

Inserisci un commento