URNE & CARTE BOLLATE

Giovine pensionato, Pichetto salva Cuneo

Respinti i ricorsi contro l’esclusione della lista alle Regionali. La formazione civica del candidato governatore di Forza Italia correrà anche a Cuneo ma non a Novara. Venerdì il Tar affronta la camionata di reclami del MoVimento 5 stelle

Fuori gioco i Pensionati. La formazione di Michele Giovine che quattro anni fa sostenne Roberto Cota alle elezioni regionali è stata definitivamente esclusa dalle urne del prossimo 25 maggio. Presentata secondo la nuova dizione “per Pichetto” dalla consigliera regionale uscente Sara Franchino a supporto del candidato governatore di Forza Italia la lista non potrà correre: il ricorso è stato respinto dall’Ufficio centrale presso la Corte d’Appello di Torino. Il suo simbolo non comparirà sulle schede elettorali delle circoscrizioni di Torino, Cuneo e Asti.Rigettato anche il ricorso presentato dal Movimento Bunga Bunga-Usei, sia per il listino bloccato che per la lista provinciale di Torino. parzialmente accolta, invece, l’istanza della lista Civica per il Piemonte Pichetto che potrà competere anche a Cuneo (a Torino era già stata accertata la regolartità in prima battuta) ma non nel collegio di Novara. E mente si attende venerdì, giorno in cui il Tar ha fissato l’udienza per la trattazione dei ricorsi contro presunte irregolarità nella presentazione delle liste (solo il MoVimento 5 stelle ne ha presentati 40) – domani mattina avverrà il sorteggio della posizione sulla scheda elettorale. 

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    22:55 Martedì 29 Aprile 2014 Paolinopaperino Era ora...

    ...che andasse a lavorare (se ne è capace)!

Inserisci un commento