BARRA A DESTRA

FdI, Ghiglia lascia... per ritornare

Il numero uno del partito di Meloni si dimette, ufficialmente per questioni di regolamento, vista la sua intenzione di ricandidarsi. Crosetto commissario. Sullo sfondo la faida dei fratelli coltelli tra il clan dell'ex deputato e l'eretico Marrone

Un passo indietro per tornare in sella. Agostino Ghiglia lascia la guida dei Fratelli d’Italia in Piemonte, ufficialmente «inottemperanza alle disposizioni nazionali per cui i responsabili del Movimento, a tutti i livelli, che intendono ricandidarsi debbono lasciare il loro incarico», la verità è che dopo le faide dei mesi scorsi Giorgia Meloni ha deciso di fare tabula rasa, azzerare gli organi dirigenti e, in vista del congresso, affidare il partito a Guido Crosetto. «Al commissario che mi sostituirà fino all’indizione del congresso regionale e di quelli provinciali consegno un partito radicato sul territorio e vincente nei numeri» dichiara Ghiglia nel suo commiato. «Già alle Politiche dello scorso anno, con il 2,7% – ricorda Ghiglia – superammo la media nazionale del Movimento e quest’anno, col 4,3 alle Europee, abbiamo ottenuto la percentuale di gran lunga più alta del Nord Italia. Alle Regionali, col 5,22 ottenuto dall’onorevoleCrosetto, abbiamo raddoppiato i voti ottenuti un anno fa. In Piemonte Fdi-An è un Movimento sano e in crescita, protagonista della vita politica e unica vera opposizione al sistema dei larghi inciuci».

 

Ma al di là delle dichiarazioni di circostanza tra i fratelli (coltelli) dell’ex An piemontese i rapporti sono sempre più tesi. L’eretico Maurizio Marrone, capogruppo in Comune e da poco eletto anche in Regione, è l’astro nascente del partito dopo l’elezione a Palazzo Lascaris contro i voleri del capo clan Ghiglia. L’ex deputato e assessore regionale gli ha sempre rinfacciato di lavorare per sé e mai davvero per il gruppo, ma il culmine lo si è raggiunto con le ultime elezioni regionali. Alla conta delle preferenze prevale Marrone, ma da quel momento sono proprio i suoi compagni di partito – secondo quanto riferiscono fonti più che autorevoli di entrambi gli schieramenti – a ispirare quel cancan sollevato attorno ai presunti vizi di forma della sua candidatura: dall’accesso agli atti all’esposto di un avvocato torinese che apparentemente non avrebbe avuto nessun motivo per intraprendere tale iniziativa. C’è tutto questo alla base del passo indietro di Ghiglia. Di faide e dissidi Marrone non vuol più parlare, si limita ad auspicare che «il commissariamento di Crosetto non rappresenti solo una transizione burocratica ma una fase di rilancio del partito e che ponga le basi per un congresso come si deve». Appunto, come si deve. E sul come si deve ci sono ancora forti dubbi. Innanzitutto, quando si svolgerà? C’è chi dice entro settembre, altri parlano di metà ottobre; e poi quali saranno le regole? Primarie aperte per scegliere i nuovi leader o discussione e conta interna agli iscritti? Una cosa pare certa: Ghiglia si ricandiderà per tornare a guidare Fratelli d’Italia, così come altrettanto scontato è che dall’altra parte ci sia un avversario che faccia riferimento all’area più movimentista guidata da Marrone. Non c’è ancora un nome, ma qualcuno prova ad azzardare: “Potrebbe non essere di Torino”.

 

Leggi anche:

Fratelli coltelli e Meloni manda il Gigante

print_icon

5 Commenti

  1. avatar-4
    13:48 Giovedì 07 Agosto 2014 So quel che dico Ale87

    Ma ale87 è biffa?

  2. avatar-4
    22:07 Mercoledì 06 Agosto 2014 Un vero moderato Sfascisti

    Crosetto e Comba un ex Dc e un ex Socialista alla guida dei fascisti?Il mondo è bello perché è vario, anzi avariato.

  3. avatar-4
    20:32 Mercoledì 06 Agosto 2014 Cat Lascia...

    Leggendo una tale notizia sicuramente non viene il magone. Sarebbe opportuno portasse con lui amici e amichetti e una preghiera: non torni più! Si può vivere (bene !!) anche senza di lui.

  4. avatar-4
    16:39 Mercoledì 06 Agosto 2014 ale87 Crosetto garante...

    Se Crosetto è il garante del prossimo congresso, mi sa che tra i due litiganti (Ghiglia VS Marrone), sara' il terzo litigante a gioire: Comba, grande amico del gigante.

  5. avatar-4
    15:37 Mercoledì 06 Agosto 2014 Laduraverità2014 Fratelli d'Italia addio

    Poveri Fratelli d'Italia, arriva Crosetto.Tutto quello che hanno costruito in questi mesi, svanirà in poco tempo.Il distruggi-tutto è un gigante in questa attività.

Inserisci un commento