Forza Italia
GLORIE NOSTRANE

Debutto in società (con inciampo) per Ruben, comunicatore di Appendino

Presentazione in pompa magna di Abbattista, il quasi "dottore" ingaggiato dalla sindaca per migliorare l'immagine sua e dell'amministrazione grillina. Ma l'esordio non è dei più felici, tra gaffe e pettegolezzi. E il capogruppo Pd Lo Russo ci sguazza

Folla delle grandi occasioni a Palazzo, forse. Domani alle 10,30 tutti, ma proprio tutti, sono stati convocati nell’aulica Sala delle Colonne a Palazzo Civico per la presentazione di Ruben Abbattista, neo responsabile della comunicazione della sindaca Chiara Appendino.

Dopo il brusco congedo del “pitbull” Luca Pasquaretta, allontanato in malo modo per la vicenda della consulenza al presidente del Salone del Libro Massimo Bray per l’edizione 2017, ecco che arriva un tocco glamour tra i grillini nostrani. Noto sotto la Mole più per il suo look dandy e per la cura maniacale dell’aspetto che per le sue competenze, presumibilmente eminenti, il neo comunicatore avrà il compito piuttosto arduo di divulgare all’esterno le “strategie” di Palazzo Civico nel momento politico più difficile per la sindaca, ormai isolata in città e ostracizzata dall’ala più integralista del Movimento.

Dai modi gentili ed eleganti, secondo qualche suo detrattore al limite dell’affettato, Ruben è stato fondatore e fino a poco fa presidente dell’agenzia di relazioni pubbliche Spin-To srl “con responsabilità nell’ambito del management aziendale e delle relazioni istituzionali” come si evince dalla sua presentazione. Società di comunicazione da cui si sarebbe allontanato per il compenso non proprio faraonico, stante i range che ci sono in quel settore professionale, di meno di 45.000 euro lordi all’anno. Resta da capire il perché un professionista di tale vaglia accetti un compenso sì significativo ma non così tanto in un settore dove ben altre sono le cifre che girano. Ma tant’è.

La cosa più stravagante però che ha fatto sobbalzare più d’uno tra i destinatari è stata la mail partita il 27 novembre dal Gabinetto di Appendino per invitare mezzo mondo alla presentazione del suo staffista. Un elenco di destinatari e una sala degna della presentazione di una star del cinema. Oltre agli scontati assessori e ai colleghi staffisti di Ruben, sono stati infatti invitati alla presentazione del “dottor” Abbatista tutti i presidenti delle Fondazioni culturali, i rappresentanti delle Università e i direttori centrali del Comune in quello che si annuncia un vero e proprio happening a cinque stelle. La cosa oltre che far schiumare di rabbia il duo Giordana-Pasquaretta, defenestrato da poco e senza tanti complimenti da Appendino, ha sorpreso i più non solo perché presentare uno staffista al pubblico è un inedito assoluto ma anche perché, non si sa per quale ragione, la mail di convocazione aveva tutti gli indirizzi di posta elettronica dei destinatari in chiaro. Tutti hanno quindi visto gli altri invitati e soprattutto è stato regalato a tutti i destinatari un meraviglioso database di mail utile per il futuro.

E mentre nei corridoi di Palazzo ormai le ironie si sprecano sul nuovo corso della comunicazione, soprattutto tra i direttori comunali che in chiusura d’anno hanno ben altro a cui pensare nei loro uffici he partecipare alla presentazione del nuovo staffista, il capogruppo dem Stefano Lo Russo non si fa scappare l’occasione e presenta una velenosa interpellanza in cui peraltro chiede conto anche delle ragioni del “dottore” attribuito a Ruben nella mail di convocazione (pare che Abbattista l’Università l’abbia solo frequentata. facoltà di Giurisprudenza, ma senza finirla) e dell’equivoco forse voluto per cui invece che come “collaboratore in staff della Sindaca Appendino” il “dottor” Abbattista sia presentato come il “nuovo Responsabile della Comunicazione della Città”. Ruolo quest’ultimo che dovrebbe essere ricoperto da un dirigente e non da uno staffista. Si annunciano scintille. Come inizio della nuova comunicazione non c’è male.

print_icon