PAROLE PERICOLOSE

Grillino choc: “C’è chi pensa peccato non abbiano fatto secco un ministro”

Il guru prende le distanze dall'agguato di stamane davanti a Palazzo Chigi, ma in rete Bertola, suo consigliere comunale di Torino, dà al gesto un'interpretazione a dir poco irresponsabile

Beppe Grillo prende le distanze ma Vittorio Bertola, consigliere comunale di Torino del MoVimento 5 Stelle, posta su facebook un messaggio a dir poco shoccante sul gesto compiuto stamane davanti a Palazzo Chigi, proprio mentre il nuovo governo si apprestava a giurare:  «Il vero problema non è che qualcuno, magari uno squilibrato, vada davanti a Palazzo Chigi e spari durante il giuramento del governo. Il vero problema è che in questo momento, ne sono assolutamente certo, ci sono alcuni milioni di italiani che pensano “peccato che non abbia fatto secco almeno un ministro”». Parole a dir poco irresponsabili, soprattutto se pronunciate in un periodo in cui la tensione sociale potrebbe presto sfociare in atti violenti. E la cosa ancor più preoccupante è che la sua posizione raccolga consensi pressoché unanimi tra i propri amici e attivisti a 5 stelle.

 

Del resto anche i commenti all'intervento di Grillo sono inquietanti. Proprio sul blog del comico genovese non sono mancati commenti agghiaccianti che inneggiano al tiro al politico. "Se la prendono sempre con le persone sbagliate, i passanti e le forze dell'ordine ma dico io se devi uccidere qualcuno e vai a Montecitorio vacci con le idee chiare no?". E non è neppure l'unico. "Siate misericordiosi con quel figlio che ha smarrito la strada. Mi riferisco al fratello che oggi ha sparato in mezzo alla folla davanti a Palazzo Chgi: la disperazione può far perdere la ragione (...) Non siate precipitosi nel giudicare". E ancora: "Chi pensa che sia stato un grillino a sparare è un perfetto idiota. Se avesse sparato contro un politico potrei avere qualche sospetto, ma a due carabinieri... mi viene un altro tipo di dubbio". Su Twitter c'è chi arriva a scrivere: "Spari ad altezza uomo. Certo non volevano colpire Brunetta".

print_icon

10 Commenti

  1. avatar-4
    12:43 Lunedì 29 Aprile 2013 pcugin@tiscali.it Bertola prima di scrivere pensa due volte!

    fra l'altro il capogruppo del partito di grillo sarebbe anche collega di Musy.... chi ha ruoli istituzionali dovrebbe esser ben più prudente!

  2. avatar-4
    11:56 Lunedì 29 Aprile 2013 genn5stelle scioccanti siete Voice

    VVivete davvero su un altro pianeta. Una frase del genere la potete ascoltare in qualsiasi momento da persone che sono ormai deluse esasperate ed incazzati. La salvezza per questi inetti é stata la nascita del MoVimento, che democraticamente cambierà le cose

  3. avatar-4
    09:40 Lunedì 29 Aprile 2013 clandestino se

    bertola capisse cio' di cui straparla saprebbe che un personaggio pubblico non puo' dire cio' che gli passa per il cranio come la sora lella al mercato... deve pesare le parole... se capisse... e' tutto lì il problema

  4. avatar-4
    22:51 Domenica 28 Aprile 2013 italosandri BERTOLA FINTO TONTO?

    Seguendo il suo ragionamento si può facilmente sostenere che per certi fatti di cronaca nera, ancora prima che venga emessa una sentenza definitiva, buona parte (la maggior parte se crede) della gente è già disposta a comminare la pena di morte senza processo. E' per questo che la vostra presunta democrazia diretta è PERICOLOSISSIMA perché senza la mediazione politica si va, come insegna la storia, verso un regime che si regge sulla violenza. Cerchi di studiare e di tacere di più.

  5. avatar-4
    22:29 Domenica 28 Aprile 2013 Babando Bertola, rifletta

    lei dice di essersi limitato a riferire "senza ipocrisia" ciò che ritiene sia l'opinione prevalente tra la gente. Ma se anche fosse davvero così (ne è davvero certo?) penso che un amministratore pubblico, un dirigente politico, una persona responsabile non debba limitarsi a fare il passaparola. Non ritiene che l'assunzione di un ruolo pubblico imponga compiti e responsabilità superiori (non le piace? diversi, va meglio?) dell'idem sentire?

  6. avatar-4
    21:53 Domenica 28 Aprile 2013 vb Capisco che vi serva la notizia...

    ...ma io mi sono limitato a dire senza ipocrisia quello che è evidente a chiunque viva sulla Terra e ascolti le conversazioni nei mercati, al bus o sui social network. Irresponsabile mi sembra continuare a far finta di niente e a sostenere che gli italiani sono tutti contenti e non c'è nessun pericolo per la pace sociale... Proprio perché vogliamo evitare che dai milioni di persone che hanno perso lavoro, casa, famiglia per la crisi emergano poi altri Preiti, è necessario avere ben chiara la situazione e parlare chiaramente a loro, dandogli risposte concrete; se no le deplorazioni della violenza (sacrosante) da sole non serviranno a niente.

  7. avatar-4
    21:07 Domenica 28 Aprile 2013 italosandri IRRESPONSABILI MORALI E POLITICI

    I grillini (o forse "grilletti?") non si rendono conto che quando si urla: "Arrendetevi, uscite fuori con le mani alzate!", tipica loro espressione, il messaggio che si manda è un messaggio di GUERRA ARMATA. Qualcuno ARMATO intima ad altri di arrendersi. Non ho mai sentito di qualcuno disarmato che intimi ad uno armato di arrendersi.Saranno pure ghandiani, con e affermano, ma fanno paura come i nazisti ...

  8. avatar-4
    20:12 Domenica 28 Aprile 2013 nelbeneenelmale inqualificabile

    se vuol far parlare di sè, Bertola, faccia qualcosa di buono nel ruolo istituzionale che ricopre, evitando trollate di questo tipo.

  9. avatar-4
    19:25 Domenica 28 Aprile 2013 cesiracesira74 riflessione per tutti amministratori, cittadini

    Tutti gli uomini riconoscono il diritto alla rivoluzione, quindi il diritto di rifiutare l'obbedienza, e d'opporre resistenza al governo, quando la sua tirannia o la sua inefficienza siano grandi ed intollerabili.Henry David Thoreau, Disobbedienza civile, 1849

  10. avatar-4
    19:20 Domenica 28 Aprile 2013 silvioviale ALTRI MILIONI DI ITALIANI ...

    Il guaio che ci sono altri milioni di italiani che e sano "peccato che non abbia fatto secco almeno un grillino". Si fa presto a sparare cazzate senza assumersi responsabilità come se fosse un videogame sul computer.

Inserisci un commento