COMUNE DI TORINO

Un Porcino indigesto al Pd

Il consigliere dei Moderati è il nuovo presidente della Sala Rossa. Democratici divisi, molti votano in dissenso rispetto alle indicazioni del capogruppo Paolino. Allineati con Fassino solo i consiglieri di opposizione (con l'eccezione del M5s)

Ci sono volute due votazioni, ma alla fine l’ha spuntata Giovanni Porcino. E’ lui il nuovo presidente del Consiglio comunale di Torino, dopo le dimissioni (contestate da alcuni consiglieri per la modalità con cui sono state presentate) di Giovanni Maria Ferraris, eletto in Regione e promosso da Sergio Chiamparino nella sua giunta come assessore allo Sport. Lo scranno più alto dell’assemblea cittadina resta dunque nelle mani dei Moderati, seconda forza della maggioranza con i suoi 7 consiglieri.

 

Non riesce dunque l’assalto democratico orchestrato dall’ala sinistra del Pd e dal capogruppo Michele Paolino che prima ha tentato di sgambettare Porcino e poi, dopo aver capito che non c’era spazio, non è stato in grado a compattare il gruppo. Porcino è stato eletto con 28 voti sui 38 presenti, alla prima conta, quando serviva una maggioranza dei due terzi si era fermato a 26, uno in meno di quelli necessari per evitare il secondo turno. A dare una mano a una maggioranza sfilacciata ci ha pensato l’opposizione con i capigruppo Andrea Tronzano (Forza Italia) e Fabrizio Ricca (Lega Nord) che hanno dichiarato il loro via libera al nuovo presidente, sostenendolo poi nel segreto dell’urna. Stesso discorso per i quattro del Nuovo Centrodestra (rimasti in tre per la cronica assenza di Michele Coppola) e per Federica Scanderebech, quest’ultima ormai organica al centrosinistra. L’unica a esprimersi in dissenso è stata la consigliera del Movimento 5 stelle Chiara Appendino, che ha denunciato il “manuale Cencelli” utilizzato dalla maggioranza per spartirsi le cariche.  

 

A maggior ragione dopo il via libera dell’opposizione pesano gli oltre dieci voti contro ricevuti da Porcino: col voto segreto inutile sapere con certezza i nomi dei dissidenti, anche se gli occhi sono puntati sui banchi più vicini alla presidenza, dove siedono i consiglieri di Sel, ma anche quelli della cosiddetta ala sinistra del partito, quella che avrebbe preferito per quell’incarico Marta Levi (Luca Cassiani e Lucia Centillo avrebbero addirittura dichiarato preventivamente alla riunione del gruppo l'intenzione di non votare Porcino).

 

Ventisei anni, laureato in giurisprudenza, figlio d'arte (il padre Gaetano è stato deputato) Porcino è stato eletto nella lista dell’Idv con 898 preferenze; un anno dopo ha fondato il gruppo Diritti e Libertà sulla scorta della nuova formazione nata da una costola del partito di Antonio Di Pietro, prima di finire nei Moderati.

 

La votazione non passa liscia neanche per il partito di Mimmo Portas, tra i cui scranni spicca l’assenza al momento del voto di Piera Levi Montalcini, che avrebbe lasciato Palazzo Civico con un diavolo per capello, dopo aver coltivato (neanche troppo segretamente) fino all’ultimo la speranza di essere designata lei al vertice dell’aula e pare mediti l’uscita dal gruppo. Prima del voto l’aula ha proceduto alla surroga del consigliere di Sel Marco Grimaldi, anche lui dimessosi dopo l’elezione a Palazzo Lascaris, con il primo degli esclusi Maurizio Trombotto.

print_icon

7 Commenti

  1. avatar-4
    18:16 Martedì 08 Luglio 2014 Bandito Libero per non parlare dei brillanti interventi in Aula di Champignon..

    ..brillanti..?? ..interventi!? ma ne ha fatti?!?? Credo faccia a gara con l'omologo dei Moderati in Regione.....quello che non è parente......mah..

  2. avatar-4
    12:49 Martedì 08 Luglio 2014 iansolo champignon ...

    ....presidente del consiglio comunale. davvero una una ulteriore pagina pietosa di un comune che cade sempre più in basso... qualcuno si è chiesto qual è stata la percentuale di partecipazione (o di assenteismo) di champignon alle sedute del consiglio comunale e nelle commissioni nell'ultimo anno? dovevate proprio dare la presidenza a uno che nel giro di un anno ha cambiato tre gruppi ? ma non vi vergognate almeno un pò? un pò di decenza? ...povera patria.. (ps. chissà il padre come sarà contento....alla faccia di tutto e tutti)

  3. avatar-4
    11:32 Martedì 08 Luglio 2014 coerenti Montalcini...

    ...hai tutta la mia solidarietà! Purtroppo sei approdata ad un movimento politico che disprezza il sapere, l'esperienza e soprattutto l'onestà. Un movimento antimeritocratorio che non lascia spazio a chi quotidianamente lavora e bene, per le istituzioni. Un movimento "familiare" dove solo pochi intimi possono aspirare a qualche barlume di speranza di crescita e che fortunatamente dalle prossime elezioni, si spera, scomparirà dalla scena politica locale. Cara Piera, finchè sei in tempo, fa che la tua voglia di fare approdi in lidi migliori; molti ti seguiranno!!

  4. avatar-4
    11:29 Martedì 08 Luglio 2014 Bandito Libero FACCIO AMMENDA PUBBLICAMENTE

    Riconosco d'aver sbagliato: ha ragione perfettamente Pirotta, il ruolo spetta formalmente alla maggioranza. Se mi dice che il regolamento o lo statuto comunale prevedono esplicitamente così, non ho motivo di dubitarne. Di solito non è esplicitato, proprio perché DOVREBBE essere super partes, ma se invece lo è (come sicuramente lo è per la vicepresidenza del consiglio comunale) allora non c'è niente da fare. Chiedo venia.

  5. avatar-4
    09:49 Martedì 08 Luglio 2014 cittadino Arrampicatori....

    Neanche IDV era arrivato a tanto.Complimenti PD, domani non potete dire : non potevamo sapere.Ne vedremo delle belle, buon sangue non mente.

  6. avatar-4
    22:05 Lunedì 07 Luglio 2014 pirotta VA TUTTO BENE

    ma almeno bandito dovresti conoscere il regolamento. Il ruolo di presidende spetta di diritto alla maggioranza che poi (S)Tronzano ne faccia parte hai pure ragione... solo dovrebbe dichiararlo. se fosse stato possibile fassino avrebbe fatto magliano o coppola tanto sono tutti lì con il cappello in mano a pietire

  7. avatar-4
    22:01 Lunedì 07 Luglio 2014 Bandito Libero Meritocrazia a go-go!

    Comunque complimenti ai genialoidi del PD: avete sbagliato completamente tattica! Se proponevate, segretamente, uno qualsiasi dell'opposizione, magari Tronzano, uno a caso, ottenevate una vittoria memorabile...ma mi rendo conto che l'idea di non avere "roba" per voi sia inconcepibile...

Inserisci un commento