MANOVRE

Prove di larghe intese in Sala Rossa

Spunta l'opzione Coppola per la guida del Consiglio comunale di Torino. Un'operazione frutto del patto di collaborazione tra Moderati e Ncd. Costa sibillino: "Sarebbe un segnale politico importante". Ma nel Pd prende quota la candidatura di Levi

Potrebbe avere risvolti del tutto inattesi la partita sulla presidenza del Consiglio comunale di Torino, dopo le dimissioni – quando saranno finalmente formalizzate – dell’attuale numero uno Giovanni Maria Ferraris, eletto a Palazzo Lascaris alle ultime regionali con i Moderati e promosso in giunta da Sergio Chiamparino. Tra i nomi che circolano con insistenza nei corridoi della Sala Rossa si sta facendo largo quello di Michele Coppola, candidato sindaco per il Pdl nel 2011, poi confluito in Ncd e non rieletto in Regione dove nella passata legislatura aveva ricoperto l’incarico di assessore alla Cultura.

 

Ma che ci farebbe uno dell’opposizione alla guida dell’assemblea comunale? La designazione, qualora andasse in porto, sarebbe il primo frutto del patto di collaborazione siglato tra Moderati e Ncd all’indomani del voto ed evidentemente rappresenterebbe un ulteriore passo degli alfaniani verso nuove geografie politiche sulla scorta delle larghe intese già sperimentate a livello nazionale prima con il governo di Enrico Letta e poi con quello Renzi. Interpellato sull’argomento il coordinatore regionale di Ncd Enrico Costa risponde sibillino allo Spiffero: «Sia chiaro, noi non chiediamo nulla, certo se Piero Fassino e il Pd ci offrissero quella carica non potremmo che interpretarlo come un segnale di un certo rilievo di cui terremmo conto». Insomma, nulla osta, anzi le trattative proseguono e forse anche per questo il primo cittadino continua a procrastinare l’incontro con il gruppo del Pd, peraltro già da giorni in fibrillazione tra aspiranti presidenti e veti incrociati. Per il momento la candidatura più autorevole in casa democratica è quella di Marta Levi, attuale vice presidente, che oltre a un pezzo rilevante del suo partito, potrebbe contare anche sul sostegno di esponenti di opposizione, in particolare dei grillini Vittorio Bertola e Chiara Appendino, se non altro per creare qualche grattacapo in più al sindaco che sa di non potersi permettere di rompere il patto siglato con Mimmo Portas. Anche in casa Moderati, tuttavia, la situazione è tutt’altro che definita: se il partito-call center, infatti, aveva ufficiosamente designato per la successione a Ferraris l’ex dipietrista Giovanni Porcino, non mancano altri aspiranti, a partire da Piera Levi Montalcini. Per questo Portas potrebbe non opporsi all’opzione Coppola che già nell’ultimo mandato di Chiamparino a Palazzo Civico aveva ricoperto l’incarico di vice presidente. La situazione rimane fluida, nei prossimi giorni Fassino incontrerà i consiglieri democratici e allora se ne saprà di più. 

print_icon

11 Commenti

  1. avatar-4
    15:59 Sabato 21 Giugno 2014 Laduraverità2014 Ironicamente forever

    Iansolo dici cose giuste ma non hai compreso l'ironia.L'unica cosa vera, se si avverasse l'ignobile idea della presidenza, è che sarebbe il riconoscimento di Fassino a Cota per questi quattro anni di grande concordia istituzionale.

  2. avatar-4
    13:30 Sabato 21 Giugno 2014 FB87 Opposizione

    Scusate chi e' che fa la vera opposizione??? Basta leggere i giornali per vedere che l'opposizione di nome fa Maurizio e di cognome Marrone

  3. avatar-4
    12:26 Sabato 21 Giugno 2014 iansolo Ecco...

    ...così ci mancava ancora questa bella proposta. D'altra parte passare da 8000 voti a poco piu di 1000deve essere premiato. Si e' visto il bel lavoro da assessore ma soprattutto il mancato appoggio di Don Vito. Sfiorato la elezione a sindaco? Si di paperopoli...Fatevi furbi, va....

  4. avatar-4
    12:19 Sabato 21 Giugno 2014 Bandito Libero curioso ragionamento di sigmatau....

    ...e perché mai i 5 stellle sarebbero prostitute del PD?? sono gli unici che fanno opposizione vera.

  5. avatar-4
    22:12 Venerdì 20 Giugno 2014 sigmatau Bello schifo

    In poche parole questo evidenzia in maniera plateale che il NCD sta facendo la prostitute col PD...Stessa cosa il M5S: ma dei riformatori VERI che allontanino questa immondizia non ci sono proprio in Italia?

  6. avatar-4
    16:42 Venerdì 20 Giugno 2014 clandestino coppola

    il niente con il nulla intorno...

  7. avatar-4
    15:00 Venerdì 20 Giugno 2014 Bandito Libero ed il Medico della mutua?!

    quando tocca al medico della mutua, alias Lo Spinuso?!?

  8. avatar-4
    14:14 Venerdì 20 Giugno 2014 Laduraverità2014 Coppola forever

    Non buona, ma ottima idea.Coppola è stato il migliore assessore alla cultura e per un pelo nel 2011 non è diventato Sindaco di Torino.Infatti, alle regionali di quest'anno, in città gli elettori l'hanno premiato con 1300 voti, e in provincia altrettanti.E lui sarà il passaggio delle consegne tra Cota e Chiamparino, con la benedizione del lungo.

  9. avatar-4
    13:41 Venerdì 20 Giugno 2014 francone A me invece sembra una buona idea

    basta con i vecchi schieramenti Ncd è alleato del pd e coppola è stato un buon assessore

  10. avatar-4
    13:38 Venerdì 20 Giugno 2014 marcopuglisi Veramente non c'è limite al peggio.....

    Vi prego elettori.....non hanno capito la batosta delle regionali. Giochi della vecchia politica! Hai ragione hiroshi.

  11. avatar-4
    12:59 Venerdì 20 Giugno 2014 Hiroshi Shiba Per la serie

    Per la serie... cerchiamo di dare uno stipendio adeguato a 'sto ragazzo! Non può mica passare dai più di 10 mila euro mensili come assessore in regione a poco più di mille come semplice consigliere in Sala Rossa, con anche il disturbo di dover partecipare per prendere i gettoni, su! Complimenti alla destra che l'ha candidato a sindaco nel 2010 e alla sinistra che oggi gli trova un posto...Poi uno diventa grillino..

Inserisci un commento