URNE VIRTUALI

Centrodestra ancora saldo in Piemonte

La coalizione verdeazzurra resta avanti nei sondaggi con il 34,2 per cento delle preferenze: la scissione premia. Centrosinistra inchiodato al 31,8. Regge il M5s al 25,2. Pd primo partito, alla Lega fa bene la cura Salvini. Scompare il Centro. La rilevazione di Scenaripolitici.com

Se si votasse oggi in Regione Piemonte vincerebbe nuovamente il centrodestra, almeno sulla carta. Secondo il sondaggio appena pubblicato da Scenaripolitici.com, la coalizione formata da Forza Italia, Nuovo Centrodestra, Fratelli d’Italia, Progett’Azione e Lega Nord otterrebbe il 34,2% dei consensi, contro il 31,8 accreditato alla formazione progressista, formata da Partito democratico, Sinistra Ecologia e Libertà e Moderati. In leggera flessione il Movimento 5 stelle che passa dal 27,5% delle ultime Politiche all’attuale 25,2.

 

Sempre più marginale Scelta Civica, che crolla al 2 per cento, rispetto al 10,5% del febbraio scorso, mentre l’Udc, che a livello nazionale ha intrapreso un percorso autonomo dal rassemblement montiano, è stabile all’1,3%. Il Pd si conferma primo partito con il 28,8%, in crescita del 2,3% rispetto a un anno fa, ma a quanto pare a farne le spese sono soprattutto gli alleati vendoliani che perdono l’1,2% attestanosi al 2,8 (e in parte i centristi di Mario Monti). Una rilevazione che, va sottolineato, attiene alle intenzioni di voto per le Politiche e che se ribaltata sul piano amministrativo evidentemente non tiene conto di una variabile, tutt'altro che marginale, come quella del peso elettorale apportato dai candidati presidente dei vari schieramenti. Detto ciò il sondaggio  offre un quadro politico interessante e per certi versi inatteso.

 

 

Insomma, nonostante l’inchiesta Rimborsopoli, le spese pazze di Palazzo Lascaris e la gestione traballante del governatore Roberto Cota, il Piemonte si conferma in bilico, con una propensione verso le liste conservatrici, particolarmente radicate nel cosiddetto Piemonte 2 e in particolare nelle province di Cuneo e nel quadrante settentrionale (Novara, Vco, Vercelli e Biella). I partiti della galassia neo e post berlusconiana sembrano trarre giovamento dalle recenti scissioni, che hanno provocato un aumento complessivo delle preferenze, mentre la Lega Nord gode risale la china grazie all’effetto Salvini (6,7%). E a proposito di nuovi leader, non basta a quanto pare, l’approdo al Nazareno di Matteo Renzi, con il Pd che fatica a erodere consenso nell’altro schieramento e soprattutto non riesce a intaccare l’elettorato grillino che evidentemente è ben più consolidato di quanto ci si potesse attendere.

 

Le interviste sono state realizzate dal 14 al 18 dicembre scorso, con metodo Cawi (ovvero solo via telematica).

print_icon

8 Commenti

  1. avatar-4
    12:05 Giovedì 02 Gennaio 2014 BastaConIBuffoni le volgarità sono sintomo di ignoranza e presunzione

    testato per i sondaggi politici? santa ignoranza!!! è serio spacciare per verità un sondaggio dove l'astensione è non dico misurata ma neanche citata? nel solito teatrino avevamo già i politici incompetenti e i reggicoda dei politici, adesso abbiamo anche i presuntuosi reggicoda dei reggicoda

  2. avatar-4
    21:22 Martedì 31 Dicembre 2013 gastone FORSE SI PENSA CHE I TORINESI SIANO FESSI?

    DELLA CATASTROFE AMMINISTRAZIONE CHIAMPARINO NON SI SENTE PIU' PARLARE: LA STAMPA E LA REPUBBLICA HANNO EVIDENTEMENTE AVUTO ORDINI DALL'ALTO DI PUNTARE TUTTO SULLA REGIONE, PALATE DI FANGO A VOLONTA', AVANTI TUTTA, IL CHIAMPA DEVE ESSERE RISISTEMATO, LA SUA IMMAGINE TIRATA A LUCIDO ED ESALTATA E DUNQUE STOP A QUALUNQUE NOTIZIA CHE PARLI DELLE INDAGINI SUI CRIMINI PERPETRATI DALLA SUA GIUNTA IN DIECI ANNI DI STRAPOTERE...MAH FORSE SI PENSA CHE I TORINESI SIANO FESSI?

  3. avatar-4
    20:58 Martedì 31 Dicembre 2013 procopio Ma che cazzo dici...cawi è un metodo testato

    e quelli di scenaripolitici sono seri... ma chi parli così dove hai studiato?

  4. avatar-4
    19:05 Martedì 31 Dicembre 2013 Bandito Libero Grande Gastone!!!

    Condivido e sottoscrivo!!! :-D

  5. avatar-4
    18:51 Martedì 31 Dicembre 2013 BastaConIBuffoni teppisti della metodologia

    il metodo cawi è ottimo per raccogliere spunti ed opinioni, ma usarlo per fare un sondaggio elettorale è da violentatori della statistica - questi sedicenti ricercatori andrebbero condannati a ripetere l'esame di metodologia della ricerca ad ogni appello, invece di pretendere di insegnare agli altri ciò che non sanno

  6. avatar-4
    12:25 Martedì 31 Dicembre 2013 punilux sul sito dei sondaggi banner di Forza Italia

    Come può essere credibile un ente che mette la pubblicità di chi annuncia in vantaggio nei sondaggi? E' un pacco. Più chiaro di così....

  7. avatar-4
    09:25 Martedì 31 Dicembre 2013 Vilmo Mah...

    Ma questi sondaggi quanto sono credibili? Incuriosito ho cliccato sul link a Scenaripolitici.com e mi è apparso il sito con in bella vista un banner pubblicitario. Nel banner si parlava di qualcosa in grado di stimolare/potenziare il "potere del cervello". La foto a corredo della pubblicità mostrava una bella ragazza con ben in evidenza un decoltè più atto a stimolare qualcos'altro, non certo la materia grigia.Bah...ci sarà da fidarsi? E poi, a prescindere da chi lo adotta, il metodo Cawi non mi pare il più affidabile in circolazione.

  8. avatar-4
    00:45 Martedì 31 Dicembre 2013 gastone NOOOO DALLA PADELLA ALLA BRACE!!!!!!!!

    LA PROSPETTIVA DI CHIAMPARINO ALLA REGIONE, DOPO GLI SCANDALI CHE RIGUARDANO LA SUA GESTIONE DECENNALE DEL COMUNE DI TORINO (E LI' NON SI TRATTA DI UN PAIO DI MUTANDE MA DI 40 MILIONI PER CSEA, PIU' DI UN MILIONE PER I MURAZZI, UN MILIONE PER IL MERCATO DI CORSO RACCONIGI, NON PARLIAMO DEI FIUMI DI EURO PER GLI AMICI DEGLI AMICI GESTIONE MARTINA, ECC.ECC.!), BE' QUELLA PROSPETTIVA HA APERTO GLI OCCHI AI PIEMONTESI, PASSARE DALLA PADELLA ALLA BRACE NOOOOOOO!!!

Inserisci un commento