REGIONALI

Forza Italia non cede: “Tocca a Pichetto”

Il consigliere politico di Berlusconi Toti risponde per le rime agli "amici" di Ncd: "Spero che non si assumano la responsabilità di spaccare i moderati e consegnare il centrodestra alla sconfitta". Entro martedì la designazione ufficiale. Ultime trattative romane

Nessuna contrarietà preconcetta o “ideologica” alle primarie, ma non può sfuggire «neppure agli ex compagni di partito di Ncd che non è mai stata quella la modalità per il centrodestra di costruire le alleanze». Giovanni Toti, “consigliere politico” di Berlusconi, oggi a Torino per l’inaugurazione della nuova sede di corso Vinzaglio di Forza Italia risponde all’invito “pressante” rivolto da Angelino Alfano di indire consultazioni interne alla coalizione per scegliere il candidato alla presidenza della Regione Piemonte. Parole che hanno il sapore dell’ultimatum al punto da prefigurare una possibile rottura dello schieramento e la corsa solitaria degli “scissionisti”. «Mi auguro che non si assumano la responsabilità di spaccare il fronte moderato – rintuzza Toti – rischiando di consegnare il centrodestra piemontese alla sconfitta». Facendo la fine dei capponi di Renzo, «e forse di Renzi».

 

In una conversazione telefonica con lo Spiffero, Toti rivendica a Forza Italia, «la principale forza della coalizione», l’onere «e la responsabilità» di scegliere: «E noi l’abbiamo già fatto individuando in Gilberto Pichetto la figura in grado di guidare la coalizione». Senza arroganza né imponendo diktat, «che, anzi, finora siamo stati estremamente prudenti, proprio nel rispetto dei nostri alleati». Ora il tempo stringe e in mancanza di valide e praticabili alternative, prosegue Toti, «dopo una serie di confronti al tavolo nazionale, entro martedì saremo in grado di sciogliere le ultime riserve e ufficializzare la candidatura». Piuttosto, rileva con una punta di malignità, «attendiamo dai nostri alleati un contributo in termini di programmi, con un’enfasi almeno pari a quella che mostrano nel pretendere posti. Mi sembra che certe affermazioni tradiscano una singolare concezione del tanti sbandierato rinnovamento della politica». Piedi di piombo, quindi, ma anche nessuna sudditanza «verso chi urla più forte».

 

Infine, a proposito della supposta “inutilità” del voto dato alle prossime Europee a Forza Italia – “partito allo sbando, né carne né pesce”, secondo la definizione di Alfano – Toti replica che «l’unico voto utile è quello a Forza Italia per dare una voce forte ai moderati in Europa ma anche in Italia».

print_icon

4 Commenti

  1. avatar-4
    09:47 Domenica 16 Marzo 2014 Bandito Libero Sulle quote latte Giovine probabilmente sbagliò, ma..

    ..mi devi spiegare cosa c'entra essere garantisti con la costituzione di parte civile! Costituirsi no significa "condannare senza aspettare il processo". E lo stesso ragionamento, peraltro, vale anche sulle quote latte (ove peraltro io avrei operato un'altra scelta). VOI vi siete costituiti parte civile CONTRO Giovine, PRIMA che iniziasse il processo, la domanda è: farete lo stesso con la Luigina Staunovo Polacco? Se siete per la legalità sì, e ve lo riconoscerò. Sennò tacete, perché siete solo 'sepolcri imbiancati'. USATE ANCHE VOI DUE PESI E DUE MISURE. (E sulla lista di Giovine ho letto che non presenterà nulla, per la cronaca.)

  2. avatar-4
    08:42 Domenica 16 Marzo 2014 silvioviale GARANTISTA?

    Sempre solo bandito. Avete difeso Giovine, il cui voto fu importante per evitare ai piemontesi di costituirsi parte civile contro la banda delle quote latte, perché garantisti, ma condannate la Stanuovo senza aspettare il processo. Ma è vero che Giovine potrà presentare la lista senza raccogliere le firme?

  3. avatar-4
    22:20 Sabato 15 Marzo 2014 Bandito Libero Giovine già mollato, tranquillo 'silvioviale'

    Chissà piuttosto se Chiamparino mollerà la rinviata a giudizio il prossimo 19 giugno, Tribunale di Torino, Luigina Staunovo Polacco? Voi 'radicali' la mollate la 'pensionata invalida'? O siete per la 'legalità' a corrente alternata? Insomma quando ve fa comodo...

  4. avatar-4
    19:05 Sabato 15 Marzo 2014 silvioviale MODERATI UN CAVOLO

    Un vero moderato mollerebbe Giovine e quelli della truffa delle quote latte. Smoderati e basta.

Inserisci un commento