Monge
VERSO IL VOTO

Sozzani esplora, Forza Italia esplode

Il capataz azzurro si mette (ancora) di traverso all'alleanza con Lega e Fratelli d'Italia a sostegno di Canelli. Ottiene dal direttivo la delega a trattare, in attesa che si sbrogli la matassa a livello nazionale. Ma mezzo partito prepara l'ammutinamento

Un mandato per trattare. Diego Sozzani come Berlusconi e la pantomima del centrodestra allo sbaraglio si replica, seppur in sedicesimo, anche a Novara. Il direttivo della sezione locale, convocato per dare il via libera all’alleanza a sostegno del candidato sindaco Alessandro Canelli, ieri sera si è concluso con l’ennesimo nulla di fatto. Uno stop ordinato a distanza dallo stesso capataz, assente dalla riunione, per scongiurare la piega che stava prendendo il consesso, orientato a votare un documento di adesione alla coalizione formata, al momento, da Lega Nord e Fratelli d’Italia. Prima facendo piombare in sala la sua storica collaboratrice Magda Rosso, poi con un sms indirizzato alla coordinatrice cittadina degli azzurri Annamaria Mellone (per qualche settimana sfidante di bandiera di Ballaré) ha imposto una rapida retromarcia facendosi assegnare la delega per sedersi al tavolo e definire, a nome e per conto di Forza Italia, le alleanze elettorali.

 

Il diktat di Sozzani ha provocato non pochi mal di pancia tra i maggiorenti del partito, al punto che alcuni esponenti – a partire dal capogruppo uscente di Palazzo Cabrino Gerardo Murante – si sono rifiutati di firmare l’accettazione di candidatura. E così, sotto la cupola di San Gaudenzio, si torna ad attendere l’evoluzione del quadro politico nella Capitale, nonostante che l’assenso all’alleanza locale fosse stata in qualche modo “benedetta” nei giorni scorsi da quell’ala azzurra (il governatore ligure Giovanni Toti, l’europarlamentare piemontese Alberto Cirio e l’amico di entrambi e consigliere regionale ligure Angelo Vaccarezza) convinta della necessità di dare una sterzata al partito dopo le amministrative cercando di evitare il baratro. Ma Sozzani pare convinto ad appoggiare Daniele Andretta o chiunque altro, pur di scongiurare il sostegno a Canelli.

print_icon

1 Commenti

  1. avatar-4
    16:33 Venerdì 22 Aprile 2016 daniele galli Novara e i suoi esploratori

    benissimo dopo U. Ferrandi e De Agostini ora andremo a annoverare anche Sozzani come esploratore seppure di "risaia". A Trecate città confinante con Novara, FI farà esattamente l' opposto che nel capoluogo, in una località abbandona l'annunciato e stimato candidato di FI Cannetta per convergere con LN e FdI in appoggio a Binati molto vicino al ministro E.Costa. Nel capoluogo per ora FI non appoggia LN in virtù delle civiche del bravo Andretta, le votazioni sono il 5 di giugno, Andretta e Cannetta niente indugi non aspettate coerenza dall' improvvisato esploratore.

Inserisci un commento